Incentivi auto Euro 6: ci siamo quasi ma manca ancora del denaro

Incentivi auto Euro 6: ci siamo quasi ma manca ancora del denaro
di

Nelle ultime settimane vi abbiamo raccontato di come il governo voglia lanciare nuovi incentivi per l'acquisto di auto Euro 6, rottamando un veicolo inquinante con più di 10 anni di vita. Ebbene ormai è questione di ore, il provvedimento arriverà alla Camera il prossimo venerdì, con l'approvazione del Senato prevista entro l'8 luglio.

Con questa agenda, senza ulteriori intoppi, l'iniziativa sarà ufficialmente attiva dal 18 luglio in poi. L'unico scoglio ora riguarda la ricerca dei fondi utili a coprire gli incentivi, che equivalgono a circa 800 milioni di euro; secondo alcune fonti interne al Parlamento, sarebbero cifre al di là delle effettive possibilità attuali del governo, motivo per cui potremmo assistere a un leggero slittamento del provvedimento.

Di certo in questo 2020 arriveranno 100 nuovi milioni di euro e 200 milioni per il 2021 ma serve altro denaro. Ricordiamo che la norma tende a estendere l'attuale Ecobonus anche alle auto a benzina e diesel Euro 6, con un contributo di 4.000 euro da ripartire a metà fra Stato e concessionari. A oggi questo bonus era riservato solo alle auto ibride, invece il post-lockdown mira a inserire anche le Euro 6 per rilanciare un mercato in ginocchio, con vendite a -49,6% a maggio 2020, -50,45% da gennaio a giugno 2020.

Quanto è interessante?
2