L'impietosa sfida fra il Tesla Cybertruck e l'Hummer EV: il GMC è obliterato. Video

di

Da quando il Tesla Cybertruck è stato messo ufficialmente in vendita, ogni addetto ai lavori ha puntato i fari sul pick-up elettrico di Elon Musk. Gli ultimi in ordine di tempo sono stati i ragazzi di Carwow che hanno deciso di mettere in sfida l'ultima green sul mercato con l'Hummer EV, la versione elettrica del colossale SUV a stelle e strisce.

Una sfida che ovviamente sembrava già persa in partenza per il mezzo a marchio GMC, tenendo conto che il Tesla Cybertruck ha stracciato una Porsche 911, trainandone un'altra.

Come sarebbe mai potuta finire quindi la sfida fra il pick-up di Musk e l'Hummer? Ci scuserete per lo spoiler ma non c'è stata assolutamente storia, con il Cybertruck che è scattato veloce ai nastri di partenza, mettendo subito in chiaro le cose e lasciando il GMC diversi metri più in dietro.

A qualcuno potrà sembrare una sfida sbilanciata in favore della vettura Tesla, ma in realtà non è così. Se da una parte l'Hummer EV 3X Pickup (la versione top di gamma) ha dalla sua una zavorra di 4,1 tonnellate contro le 3,1 del Cybertruck, dall'altra il GMC conta più cavalli, 1.014 contro 845, e una colossale coppia di 1.485 Nm contro i 930 del Tesla. Tutti e due vantano invece tre motori elettrici, visto che in pista si è presentato quello che Tesla ha già ribattezzato il Cyberbeast.

Come detto sopra, in ogni caso, non c'è stata sfida, visto che l'auto di Elon Musk ha sempre avuto la meglio sulla rivale, anche con cinque persone a bordo per aumentarne il peso. L'unica sfida che l'Hummer è riuscita a vincere è stata quella dei freni, leggasi la frenata da 70 miglia (113 km/h) fino a zero, una vera sorpresa tenendo conto che fra i due ci passa di fatto una Mazda MX-5.

In ogni caso il Cybertruck sceso in campo era quello di pre-produzione, una sorta di prototipo, e ciò spiegherebbe il risultato non ottimale nella frenata.