Immatricolazioni ancora in calo a maggio, crescono le auto elettriche

Immatricolazioni ancora in calo a maggio, crescono le auto elettriche
di

Ancora un mese negativo per il mercato automobilistico italiano. Secondo i dati diffusi dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, nel mese di maggio sarebbero state immatricolate 197.307 auto, l'1,2% in meno rispetto allo stesso periodo del 2018.

Complessivamente, nei primi cinque mesi del 2019 le immatricolazioni sono state 910.039, un dato anch'esso in calo del 3,8% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Il gruppo FCA, che sembra prossimo alla fusione con Renault, ha immatricolato a maggio 51.798 vetture, il 6,09% in meno rispetto ai dati registrati nello stesso periodo del 2018, e che fa calare la quota di mercato al 26,2% dal precedente 27,6%. Complessivamente, nei primi cinque mesi dell'anno il gruppo torinese ha piazzato 228.147 auto, in flessione del 12,1%, con quota in calo del 2,36% al 25,07%.

Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor, sostiene che l'andamento del mercato sia coerente con la situazione di stagnazione dell'economia italiana. L'UNRAE, per bocca del presidente Michele Crisci, ha auspicato che "il governo possa finalmente porre l'attenzione dovuta a un settore nevralgico per il sistema economico del nostro Paese, attivandosi con interventi sulla fiscalità delle auto aziendali, tema sul quale la nostra Associazione si batte da molti anni".

Anfia si sofferma sul calo delle auto diesel, che segnano un -20%, mentre crescono del 22,5% quelle a benzina. Crescono quelle elettriche, che rappresentano lo 0,6% delle immatricolazioni totali, il doppio rispetto a maggio 2018. In aumento anche le ibride, che riportano una crescita del 36% a quota 5,4%. In questo settore segnaliamo la crescita del 53% delle ricaricabili, contro il +35% delle tradizionali.

FONTE: ansa
Quanto è interessante?
2