Il governo conferma: "taglio delle accise su carburante entro l'anno"

Il governo conferma: 'taglio delle accise su carburante entro l'anno'
di

Il ministro degli interni Matteo Salvini torna sul discorso delle accise sul carburante. Queste imposte, che rendono l'Italia il quarto paese con il prezzo della benzina più alto in Europa , fanno ancora parte del programma del governo congiunto Lega - Movimento 5 Stelle e il vicepremier conferma il suo impegno nel volerle eliminare.

Nonostante non se ne fosse più parlato, Salvini ha sempre evidenziato (anche durante il periodo di coalizione di centrodestra) come fosse intenzionato ad eliminare queste tasse che l'Italia si porta avanti ormai da decenni. Il ministro degli interni infatti afferma:

"Era nel programma della Lega e del centrodestra. Ora non c'è un governo monocolore, ma un governo di cui sono orgoglioso. Però resta il mio impegno di tagliare le accise sulal benzina che risalgono a 60-70 e anche 80 anni fa."

L'obiettivo del vicepremier è di tagliarle entro la fine dell'anno: di quanto verrà ridotto l'esorbitante prezzo del carburante ancora non ci è noto, ma nelle settimane precedenti alla formazione del governo si parlava di circa 20 centesimi di euro per ogni litro di benzina (su un totale di 73 centesimi di euro di accise). Nonostante il beneficio provvisorio che se ne trarrebbe, la rimozione istantanea di questi 20 centesimi porterebbe ai conti pubblici uno scoperto di circa 6 miliardi di euro, cifra che andrebbe tamponata in modi alternativi.

Quanto è interessante?
9

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!