Il governo apre alla guida autonoma: via alla sperimentazione in Italia

Il governo apre alla guida autonoma: via alla sperimentazione in Italia
di

Mentre in Inghilterra si punta ad aprire le strade alle auto a guida autonoma entro la fine del 2019, senza alcun supervisore, qualcosa inizia a muoversi anche in Italia. L'osservatorio tecnico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di supporto alle Smart Road ha dato oggi parere positivo alla sperimentazione.

La mozione, votata all'unanimità e annunciata da una nota del Mit, è un passo importante per portare la guida autonoma anche nel nostro Paese, una tecnologia che con molta probabilità dominerà il nostro futuro e renderà più sicure le nostre città (e non solo, anche le autostrade).

Proprio sulla sicurezza si concentra la sperimentazione, che ha come obbiettivo primario "migliorare la mobilità urbana in prospettiva di un futuro sempre più tecnologico, con un occhio di riguardo alla sicurezza stradale, a beneficio della collettività". Ora la palla passa a produttori e start-up, che potranno inviare le domande di sperimentazione e sottoporle all'attenzione dell'Osservatorio e dalla Motorizzazione.

Nella nota si è sottolineata l'attenzione che l'attuale governo ha nei confronti delle nuove tecnologie e dell'innovazione, al fine "di ridurre drasticamente il numero di morti e feriti sulle strade" aprendo a quei veicoli automatici - sempre più diffusi - che possono mitigare gli errori umani. La strada verso l'obiettivo 0 morti sulle strade è ancora lunga ma qualcuno ha già iniziato a percorrerla.

Quanto è interessante?
2