I Repubblicani USA contro le auto elettriche: in arrivo stangata fiscale

I Repubblicani USA contro le auto elettriche: in arrivo stangata fiscale
di

Mentre in Germania, Francia e Regno Unito i governi stanno favorendo l'ascesa dell'elettrico, tramite incentivi e sconti fiscali, per non parlare dei Paesi nordici, gli Stati Uniti stanno facendo un grande passo indietro.

Il senatore repubblicano John Barrasso ha presentato un disegno di legge per interrompere il credito d'imposta pari a 7.500 dollari per chi acquista un'auto elettrica; come se questo non bastasse, l'idea è di introdurre una nuova tassa sulle vetture elettrificate.

Il testo completo della legge non è stato pubblicato, il suo titolo però parla chiaro: "Disegno di legge per modificare l'Internal Revenue Code del 1986 per terminare il credito sui nuovi veicoli elettrici plug-in, e introdurre una nuova tassa per gli utenti della Federal Highway che usano veicoli a carburante alternativo."

Purtroppo non è la prima volta che l'attuale governo degli Stati Uniti cerca di colpire le vetture elettriche, l'ultima volta però la proposta faceva parte di un piano più grande ed è decaduta. Nello stesso tempo i democratici stanno presentando una proposta per salvare il credito d'imposta e temporizzarlo, ma in un Congresso dominato dai Repubblicani sarà dura spuntarla.

Quello del "petrolio e della benzina" è il settore che più ha sostenuto Barrasso in campagna elettorale, almeno secondo OpenSecrets, con Chevron e Murray Energy considerati fra i maggiori "benefattori" del senatore. Ora il disegno di legge è passato al Comitato delle Finanze, per affrontare un ulteriore step prima dell'attuazione.

FONTE: Electrek
Quanto è interessante?
4

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!