L'idea di Tesla: stazioni di ricarica Supercharger prefabbricate, attive in 24 ore

L'idea di Tesla: stazioni di ricarica Supercharger prefabbricate, attive in 24 ore
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Più che “cambiando”, Tesla sta di fatto “plasmando” il mondo delle auto elettriche, con idee innovative che presto potrebbero essere adottate anche da altri produttori. L’ultima in senso cronologico riguarda le stazioni di ricarica Supercharger prefabbricate.

Le vendite di auto elettriche sono in aumento sia negli USA che in Europa, le stazioni di ricarica però non si stanno diffondendo con la stessa velocità e c’è un gran bisogno di nuovi stalli. Sempre Tesla ha, per il momento, pensato a tariffe scontate durante la notte, i weekend e i festivi, così da liberare spazio durante il giorno, il bisogno di nuove stazioni Supercharger però (le colonnine proprietarie di Tesla, che garantiscono un’altissima velocità di ricarica) potrebbe essere soddisfatto con l’installazione di prefabbricati già pronti all’uso.

Il problema delle nuove stazioni “tradizionali” è proprio la lentezza di costruzione, al di là della burocrazia vigente soprattutto in Europa, l’idea di Tesla dunque consiste nel velocizzare questo processo e portare sui vari siti, tramite grandi autoarticolati, le stazioni già preassemblate, che una volta messe a terra richiedono poco lavoro per diventare effettivamente attive, meno di 24 ore.

Tesla starebbe costruendo queste stazioni nella fabbrica di Austin, in Texas, per spedirle in tutti gli Stati Uniti. Ricordiamo che a oggi Tesla detiene 20.000 punti di ricarica spalmati su 600 location, un numero destinato a salire vertiginosamente in questo 2021, anche grazie ai nuovi Supercharger prefabbricati.

FONTE: Teslarati
Quanto è interessante?
2