L'algoritmo del MIT che insegna alle auto a guida autonoma come cambiare corsia

di

Per quanto i sistemi di guida assistita ed autonoma stiano diventando sempre più precisi ed affidabili, tra le loro innumerevoli capacità manca quella di sapere leggere le situazioni, fondamentale quando ci si trova in mezzo al traffico. I modelli di dati a cui fanno riferimento per prendere delle decisioni non bastano, ma il MIT ha una soluzione.

La divisione CSAIL del Massachusetts Institute of Technology ha infatti sviluppato un algoritmo che permette alle auto a guida autonoma di cambiare corsia in modo simile a quello umano. Si basa su una rivisitazione del concetto di "buffer zones", un sistema che aiuta i dispositivi di sicurezza ad identificare la direzione e la velocità delle altre automobili, per stabilire se la vostra vettura ha qualche probabilità di entrare in collisione con esse.

Queste "zone" vengono calcolate in anticipo per risparmiare tempo, ma il nuovo algoritmo del MIT usa un modello matematico per elaborarle in tempo reale, permettendo così una guida più fluida, ed è addirittura personalizzabile secondo il vostro stile di guida. Ovviamente la velocità influirà sulle capacità di calcolo del sistema, e non è possibile settarlo per una guida troppo aggressiva: i limiti di sicurezza lo impediranno.

Al momento questo progetto è sostenuto da Toyota e dall'Office of Naval Research, un supporto che potrebbe velocizzare il suo sviluppo e la sua adozione da parte dei grandi costruttori di automobili.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
1

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!

L'algoritmo del MIT che insegna alle auto a guida autonoma come cambiare corsia