Hyundai Sonata: l'auto ibrida che si alimenta (anche) con i pannelli solari

Hyundai Sonata: l'auto ibrida che si alimenta (anche) con i pannelli solari
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Hyundai sta per lanciare sul mercato coreano —con un imminente arrivo anche su quello nordamericano— la sua Sonata ibrida: ha dei pannelli solari sul tetto. È il primo veicolo di questo tipo di Huyndai, ed è anche una delle prime volte che vediamo una macchina con pannelli solari uscire dal mondo sperimentale delle concept.

Hyundai sostiene che grazie ai pannelli solari, gli automobilisti saranno in grado di viaggiare sfruttando l'energia solare —e quindi senza costi, specie per l'ambiente— per 1.300Km all'anno.

Hyundai e Kia stanno lavorando da anni a soluzioni che sfruttino l'energia solare. Nel frattempo, alcuni produttori puntano tutto sul veicoli alimentati ad energia solare, come la Lightyear One.

Le cellule fotovoltaiche ricaricano le batterie in circa sei ore, fornendo ogni giorno 3.5Km di autonomia elettrica al veicolo. La batteria si ricarica in sei ore con una esposizione ai raggi solari compresa tra il 30 e il 60% delle capacità dei pannelli. La peculiarità è che i pannelli solari riescono a ricaricare il veicolo anche quando è in movimento — una cosa che molti primi veicoli con pannelli solari sperimentali non riuscivano a fare.

La soluzione elettrica è affiancata da un motore a benzina da 2.0L a iniezione diretta, mentre il veicolo ha un cambio automatico a 6 rapporti, che è stato progettato esclusivamente per la Hyundai Sonata Hybrid.

Hyundai vuole portare questo connubio tra motore, propulsione elettrica e pannelli solari anche sui suoi futuri veicoli ibridi. "La tecnologia del tetto solare è un buon esempio di come Hyundai Motor si sta muovendo per diventare un fornitore di mobilità pulita. La tecnologia consente ai nostri clienti di affrontare attivamente il problema delle emissioni. Stiamo cercando di espandere ulteriormente questa applicazione", ha spiegato Heui Won Yang, a capo dell'unità Body Tech di Hyundai.

La brutta notizia è che non è prevista una release europea.

FONTE: Ansa
Quanto è interessante?
1