Hyundai richiama Kona Electric per sostituire le batterie: a rischio anche l'Italia

Hyundai richiama Kona Electric per sostituire le batterie: a rischio anche l'Italia
di

Alla fine è successo: Hyundai ha deciso di sostituire le batterie delle sue Kona, IONIQ e bus Elec City dopo diversi e preoccupanti casi di incendio. La notizia era purtroppo nell’aria già da qualche giorno e ora è arrivata l’ufficialità.

A essere coinvolte nella sostituzione sono, per la precisione: 75.680 Kona Electric, 5.716 IONIQ elettriche e 305 bus elettrici Elec City, tutti veicoli circolanti in Corea. Questa decisione arriva dopo 6 mesi difficili per il marchio, che ha dovuto fronteggiare 15 casi ufficiali di incendio riguardanti Kona Electric, 11 dei quali si sono sviluppati in Corea e 2 in Canada.

L’azienda ha cercato di tamponare la cosa applicando un aggiornamento software, purtroppo però lo scorso mese si è verificato un nuovo caso di incendio nonostante il fix. Hyundai ha così dichiarato: “Hyundai Motor Company ha deciso di richiamare volontariamente Kona Electric, IONIQ EV e i veicoli Elec City che circolano in Corea per la sostituzione completa della batteria (BSA: Battery System Assembly). La decisione arriva in seguito a un’inchiesta svolta dal governo coreano, che ha rivelato la possibilità di corto circuito con alcune batterie fallate prodotte da LG a Nanjing. La sostituzione è stata decisa per evitare spiacevoli inconvenienti ai clienti e assicurare la massima sicurezza. Annunci simili potrebbero arrivare anche presso altri mercati.”

Che sia a rischio anche l’Italia, dunque? Un mercato dove Kona Electric ha riscosso e continua a riscuotere un grande successo.

FONTE: Electrek
Quanto è interessante?
1