Hyundai richiama 77.000 Kona Electric per rischio di incendio

Hyundai richiama 77.000 Kona Electric per rischio di incendio
di

L'8 ottobre Hyundai aveva ufficialmente richiamato 25.564 esemplari di Kona Electric in Corea del Sud. Il motivo? Una serie di pericolosissimi incendi, come quello del 29 maggio 2020 da noi riportato. Oggi arriva la notizia di un richiamo internazionale, stimato da Yonhap News in 77.000 unità.

Il richiamo internazionale era pressoché certo, tutte le Kona Electric sono uscite, fino a Marzo 2020, dalla stesso stabilimento sudcoreano di Ulsan. Da Marzo la produzione avviene anche nel sito di Nošovice, in Repubblica Ceca. Oltre agli incendi avvenuti in Sud Corea altri casi si sono manifestati in Canada ed Austria. L'episodio canadese, riportato inizialmente da Radio Canada, preoccupò molto in quanto oltre al principio di incendio ci fu una vera e propria esplosione. Attualmente sembra che né la casa automobilistica sudcoreana né LG Energy Solution abbiano identificato il problema. Tuttavia in via preventiva è stato necessario il richiamo globale.

Hyundai, parlando con i colleghi di InsideEVs USA, si è detta disponibile a condividere con la stampa qualsiasi nuova informazione sulla vicenda.

La Hyundai Kona Electric è disponibile anche in Italia ed è conosciuta come una delle vetture elettriche dal miglior rapporto qualità/prezzo. A fronte di 37.500 euro di listino la Kona è capace di percorrere ben 482 Km con una ricarica.

Quanto è interessante?
1