Hyundai Ioniq 6 promette 614 km di autonomia con una singola carica: ecco i suoi segreti

Hyundai Ioniq 6 promette 614 km di autonomia con una singola carica: ecco i suoi segreti
di

Sono passati pochi mesi dalla presentazione ufficiale della Hyundai Ioniq 6, e fa ancora un certo effetto leggere i suoi dati riguardanti l’autonomia, di gran lunga superiore a quasi tutte le rivali presenti sul mercato. Ma come fa ad ottenere dei risultati così esaltanti?

Nei giorni scorsi abbiamo visto la Hyundai Ioniq 6 dal vivo e ci è stata raccontata dal suo designer, e in quell’occasione abbiamo capito che uno dei dettagli fondamentali all’ottenimento di certe performance in termini di efficienza è dovuto al Cx dell’auto, che vanta un valore di 0,21 grazie alla sua forma slanciata e affusolata. Un coefficiente da riferimento che viene eguagliato soltanto da Lucid Air (solo la Lightyear Zero è migliore con un Cx di 0,175).

Questo valore non si ottiene soltanto plasmando una buona forma base, basti pensare alla presenza dello spoiler allungabile al posteriore che riduce le turbolenze, mentre all’anteriore ci sono dei flap attivi nella parte bassa del paraurti, senza dimenticare il design aerodinamico dei cerchi.

L’ottima autonomia è dovuta anche ad una piattaforma molto evoluta, ovvero la E-GMP utilizzata da Hyundai e Kia e progettata appositamente per i modelli elettrici dei due brand, che offre anche un’archiettura di ricarica a 800 Volt per offrire soste più veloci per il rifornimento delle batterie (dal 10 all’80% in 18 minuti circa).

A tal proposito, la Ioniq 6 viene offerta con due tipologie di pacco batterie, uno da 53 kWh e uno da 77.4 kWh, con il primo offerto sul modello base della vettura, che utilizza la trazione posteriore e cerchi da 18 pollici, mentre il pacco batterie più capiente può essere accostato alla trazione integrale o posteriore.

Ed è proprio in quest’ultimo caso che la Ioniq 6 dà il meglio di se, specie se equipaggiata con cerchi da 18 pollici invece dei più grandi da 20 pollici: in questa circostanza la berlina sportiva di Hyundai può raggiungere i 614 km di autonomia con una singola ricarica, un risultato niente male, che di fatto la rendono leader della sua categoria e non solo.

"Abbiamo fatto ogni sforzo per progettare l'auto più efficiente nel segmento dei veicoli elettrici", ha affermato Byung Hoon Min, capo del Total Vehicle Performance Development Center di Hyundai Motor Company. "La nostra attenzione al miglioramento dell'aerodinamica ha contribuito a realizzare uno dei veicoli con autonomia completamente elettrica più lunghi disponibili, che ridurrà l'ansia dell'autonomia dei veicoli elettrici dei clienti e contribuirà a far crescere il segmento".

FONTE: Carscoops
Quanto è interessante?
1