di

Una delle migliori novità di questo 2021 prende sicuramente il nome di Hyundai IONIQ 5, che noi abbiamo già provato in due versioni differenti. L'elettrica coreana è arrivata sul mercato piena zeppa di tecnologia, pannello solare sul tetto compreso. Quanta energia si recupera con il sole? Vale la pena spendere dei soldi extra?

Prova a rispondere a queste domande il nostro amico Matteo Valenza, YouTuber bresciano che ha testato proprio il tetto a energia solare della nuova Hyundai IONIQ 5 (qui invece la nostra prova della nuova Hyundai IONIQ 5 RWD, seguite questo secondo link se invece siete interessati alla prova della Hyundai IONIQ 5 AWD da 300 CV).

Matteo è andato semplicemente a lavoro e ha parcheggiato la sua IONIQ 5 al sole, là dove è rimasta per 6 ore finché poi non è tornato a casa. Ha insomma simulato una situazione abbastanza comune, di qualcuno che può lasciare l'auto al sole durante il giorno mentre è in ufficio. Ebbene i risultati sono stati molto interessanti, anche perché all'epoca del test drive neppure Hyundai stessa è riuscita a quantificare materialmente quanta energia avremmo recuperato con il sole.

Ebbene Matteo in quelle 6 ore di parcheggio al sole ha recuperato il 4% di autonomia, con l'auto lasciata al 73% e ritrovata al 77%. Non è molto, è vero, parliamo di pochi chilometri se guardiamo al singolo giorno, spalmando tale ricarica su tutto l'anno però abbiamo circa 2.000 km di ricarica gratis grazie al sole che splende. Di sicuro è un dato da prendere con le pinze, anche perché non sempre l'auto resta parcheggiata al sole e non tutti i giorni c'è un meteo perfetto, i pannelli solari installati da Hyundai però si confermano estremamente interessanti, anche perché vengono venduti in combo con la funzione V2L (ovvero il pacchetto Recharge, che sulla IONIQ 5 vale assolutamente la pena avere).

A proposito di V2L, sempre Matteo Valenza ha portato la IONIQ 5 in campeggio usandola come un grande Power Bank.

Quanto è interessante?
1