di

Nel mondo dell’automobilismo ci sono molti nomi per identificare le varie tipologie di vettura, e se una volta le auto sportive per antonomasia erano le supercar, negli ultimi anni sono arrivate anche le hypercar. Ebbene, all’orizzonte sta spuntando la prima “ultracar”, viene dalla Grecia e ha dei numeri mai visti prima nell’automotive.

Il progetto nasce dalle mani di Spyros Panopoulos Automotive, o SP Automotive, che tra un mese svelerà la Greek Chaos, la prima vettura ad andare oltre al concetto di hypercar. Il progetto ha preso vita nel 2019 con l’idea di creare l’auto di produzione più veloce e tecnologia del pianeta.

Per scoprire ogni singolo dettaglio della prima ultracar dovremo aspettare la sua presentazione ufficiale, ma il video in alto fornisce già dei dettagli importanti. Prima di tutto abbiamo capito che si tratterà di un’auto costruita con materiali di primordine, incluso il titanio, l’Inconel per l’impianto di scarico, la fibra di carbonio e lo Zylon, un polimero speciale particolarmente leggero ma al contempo resistente.

Il motore invece dovrebbe essere un 4.0 litri twin-turbo che nella sua configurazione base dovrebbe erogare circa 2000 CV, mentre nella sua evoluzione massima raggiungerà l’impensabile quota di 3000 CV con la linea rossa del contagiri che si fermerà a 12,000 giri/min. Questi numeri straordinari le permetteranno di raggiungere i 100 km/h in 1,8 secondi fino a raggiungere la velocità massima di 500 km/h. Numeri che sulla carta impensieriscono anche sua maestà, la Bugatti Chiron Super Sport (guardate le prestazioni incredibili della Bugatti Chiron Super Sport sulle autostrade tedesche).

SP Automotive ha intenzione di costruire soltanto 100 esemplari della vettura, con un ritmo di 15-20 auto all’anno, con un prezzo che partirà da 5,5 milioni di euro per la versione meno potente, mentre coloro che bramano le prestazioni pure dovranno sborsare 12,4 milioni di euro per la versione più potente.

Insomma, la Greek Chaos sembra destinata a diventare l’auto dei record non solo in termini prestazionali ma anche di prezzo d’acquisto per una vettura di produzione, e se i suoi numeri verranno confermati dal modello di produzione, potrebbe davvero "schiacciare" qualsiasi tipo di hypercar attuale.

Al momento, la Bugatti Bolide è stata eletta come l’hypercar più bella del mondo, ma se la Greek Chaos riuscisse a superare tutte anche in estetica allora per lei sarebbe un potenziale “en plein”, ma per questo dovremmo aspettare il suo reveal ufficiale, che è atteso per il 1° novembre 2021.

Quanto è interessante?
3
Il Mondo delle AutoIl Mondo delle AutoIl Mondo delle AutoIl Mondo delle AutoIl Mondo delle AutoIl Mondo delle AutoIl Mondo delle Auto