Horner: 'Hamilton si è offerto a Red Bull e alla Ferrari'. Ma il pilota smentisce tutto

Horner: 'Hamilton si è offerto a Red Bull e alla Ferrari'. Ma il pilota smentisce tutto
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nelle ultime ore è scoppiato un vero e proprio giallo con protagonista Lewis Hamilton. Tutta colpa di alcune dichiarazioni rilasciate dal team principal, Christian Horner, ai microfoni del tabloid inglese Daily Mail.

Parlando con i colleghi britannici ha svelato che Lewis Hamilton, fresco di rinnovo fino ai 40 anni con Mercedes, si sarebbe di fatto offerto a Red Bull e anche alla Ferrari. “Nel corso degli anni in più occasioni ci sono state conversazioni sulla possibilità che Lewis Hamilton si unisse alla Red Bull – racconta Horner, come riferisce FormulaPassionall’inizio di quest’anno ad esempio c’è stato un sondaggio da parte dell’entourage di Hamilton per capire se ci fosse interesse da parte nostra nei confronti di Lewis. I contatti ci sono stati in Maggio a ridosso del weekend di Monaco”.

Quindi il team principal della scuderia di Milton Keynes ha aggiunto: “Ha incontrato anche il presidente della Ferrari John Elkann con il quale credo che le trattative fossero serie. Forse ha avuto colloqui anche con Vasseur, sicuramente con Elkann”.

La voce riguardante la Rossa in effetti è circolata parecchio a inizio stagione, e si parlava di una possibile coppia Hamilton-Leclerc in Ferrari dal 2024, cosa poi ovviamente smentita nei fatti.

In ogni caso Horner ha chiosato: “Non credo proprio che lui e Verstappen riuscirebbero a lavorare insieme. La dinamica sarebbe troppo complicata e siamo contenti al 100% della nostra situazione attuale”.

A stretto giro di posta è giunta la replica del campione di Stovenage, che interpellato da Sky Sports F1 ha smentito il tutto bollandolo come fake news: "Non so davvero da dove venga questa storia. Non capisco davvero di cosa stia parlando perché nessuno della mia squadra, per quanto ne so, gli ha parlato”, dice riferendosi ad Horner.

Non parlo con Christian da anni – ha proseguito - mi ha contattato all'inizio dell'anno per chiedermi di incontrarci, ma questo è tutto”. In quell'occasione: "Mi sono semplicemente congratulato con loro per un anno fantastico e ho detto che spero di poter combattere contro di loro nel prossimo futuro: questo è tutto”.

Hamilton ha poi concluso: “Sarei più che felice di correre contro Max Verstappen su una macchina uguale. Per me la Red Bull ha fatto un lavoro straordinario e chiunque vorrebbe guidare per un gruppo di persone così eccezionale. Ma il mio sogno è quello di iniziare sempre da dove siamo e arrivare a vincere ed è per questo che sono rimasto con la Mercedes”.