Honda NSX: vendite a rilento e addio al mercato giapponese

Honda NSX: vendite a rilento e addio al mercato giapponese
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Tre lettere che identificano una delle supercar più amate degli anni '90: NSX. Honda ha riesumato il modello nel 2016, dopo quattro lunghi anni rispetto al concept svelato al Salone di Ginevra 2012. La nuova NSX è un mix di prestazioni e tecnologia ed è proposta ad un prezzo più basso rispetto alla concorrenza.

Eppure negli anni di commercializzazione la supercar ibrida ha faticato a trovare la sua fetta di mercato. La testata Carscoops ha analizzato le vendite statunitensi della categoria nel 2020: Mercedes ha venduto ben 2.400 AMG-GT, Audi 583 R8, mentre Acura (marchio con il quale è venduta negli Stati Uniti) è riuscita a piazzare soltanto 128 NSX.

Le cose non vanno meglio in Giappone, dove la NSX vende cifre simili, subendo un graduale calo di richiesta. Sul sito giapponese del marchio la NSX 2020 è ora indicata come "non più in vendita". La notizia è stata confermata da un portavoce di Honda Japan al sito Car Watch, rassicurando però che la produzione continua e che la decisione è confinata al mercato giapponese.

La seconda generazione di NSX è costruita a Marysville, Ohio, Stati Uniti. È possibile che, considerando la scarsa richiesta, l'importazione fosse divenuta poco conveniente a livello economico. Un'altra teoria parte dalla possibilità di ricevere ancora la NSX in alcuni concessionari ufficiali nel Sol Levante, tramite un servizio in abbonamento: è possibile che le vendite siano cessate per proporre in futuro il modello 2021?

Acura USA ha inoltre dichiarato a Carscoops che le prime NSX 2021 sono state spedite agli acquirenti e che c'è molto interesse intorno al nuovo colore Long Beach Blue Pearl. La NSX rimane in vendita anche in Italia con prezzi a partire da 201.000 euro. Vi consigliamo infine di dare un'occhiata al video del 2019 con il quale Acura ha celebrato i trent'anni di NSX.

FONTE: Carscoops
Quanto è interessante?
2