Honda, Kawasaki, Sukuki e Yamaha tracciano la strada: moto con batterie sostituibili

Honda, Kawasaki, Sukuki e Yamaha tracciano la strada: moto con batterie sostituibili
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Non sono soltanto le auto elettriche a diventare sempre più comuni, poiché l'alimentazione alternativa a zero emissioni sta raggiungendo rapidamente anche il mondo delle motociclette elettriche. Brand come Zero e Harley-Davidson hanno già proposto dei modelli a batteria, ma altri merchi si aggiungeranno ad essi in pochi mesi.

Per il momento la principale tecnologia in uso è quella relativa a pacchi batteria fissi e ricaricabili attraverso connettore apposito, ma produttori giapponesi come Honda, Kawasaki, Suzuki e Yamaha hanno intenzione di rivoluzionare il tutto tramite un sistema molto interessante.

Le quattro compagnie appena menzionate hanno attivato una sinergia già nell'aprile 2019, denominata Swappable Battery Consortium con l'obiettivo di commercializzare motociclette elettriche dotate di batterie sostituibili. Il gruppo ha adesso annunciato che tutti gli attori hanno concordato sulle specifiche convenzionali per questi veicoli, pertanto i consumatori potranno inserire le batterie di una Suzuki in quelle di una Kawasaki o magari quelle di una Yamaha su una Honda.

Si tratta in effetti di un'idea estremamente interessante, la quale concede spazio a varie possibilità. I produttori potrebbero persino vedere moto senza batterie, consentendo agli acquirenti installare unità già in loro possesso, di sostituire facilmente moduli non funzionanti e tanto altro. Per alcuni il sogno delle stazioni di rifornimento dove sostituire la batteria e ripartire immediatamente diventa sempre più fattibile, ma siamo ancora molto lontani da un'eventuale realizzazione.

Ad oggi i marchi nipponici non hanno ancora condiviso dettagli in merito alle specifiche tecniche di queste unità intercambiabili, né sul loro debutto sul mercato, e dal nostro canto non vediamo l'ora di poterne sapere di più.

Nel frattempo Triumph ha abbracciato una strategia più tradizionale per sviluppare la sua prima moto a zero emissioni: ecco le immagini in anteprima della Triumph TE-1. In ultimo vogliamo condividere con voi un teaser preliminare della Super Soco TC Wanderer: una moto elettrica economica con 198 km di range.

FONTE: autoblog
Quanto è interessante?
2