Honda si arrende: non venderà più motori diesel in Europa dal 2021

Honda si arrende: non venderà più motori diesel in Europa dal 2021
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Un altro gigantesco produttore come Honda si arrende: dal 2021 non saranno più venduti motori diesel in Europa. La decisione è ovviamente arrivata in seguito alla feroce demonizzazione attuata verso il gasolio, carburante sempre più vessato dal punto di vista legislativo.

Considerato dannoso per l'ambiente, il diesel sta per ricevere un corposo aumento anche nel nostro Paese, dove per decenni ha goduto di accise inferiori rispetto alla benzina che ne hanno favorito la diffusione. Oggi invece in tutto il vecchio continente il trend è decisamente contrario: i motori a gasolio sono sempre più "sporchi e cattivi", con i motori Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3 e persino Euro 4 in alcune zone (vedi il centro di Milano) messi già al bando.

Un peccato, poiché i motori di ultimissima generazione non si stavano comportando affatto male in termini di emissioni di Co2, anzi. Se sognate di possedere un propulsore 1.6 i-DTEC, magari montato su una Honda Civic o su un HR-V, non avete molto tempo per prenderne uno. La scelta di Honda è anche strategica, entro il 2025 vuole infatti ridurre i modelli a listino a un terzo di quelli attuali, ottimizzando i costi di produzione a livello globale di un buon 10%.

La società inoltre ha intenzione di chiudere nel 2021 il suo impianto di Swindon nel Regno Unito, dove attualmente produce le Civic standard e le Type R, mettendo in difficoltà 3.500 lavoratori e relative famiglie. Tutti i risparmi saranno concentrati nella ricerca e nello sviluppo, probabilmente per portare la tecnologia della nuova Honda E su altre vetture del brand. Ricordiamo che anche Volvo ha annunciato l'abbandono dei motori diesel, lanciando l'ultima generazione che avrà vita ancora per 5-6 anni ma non di più.

FONTE: Motor1.com
Quanto è interessante?
1