Da Harvard la batteria a stato solido che non perde capacità con il tempo

Da Harvard la batteria a stato solido che non perde capacità con il tempo
di

Le batterie, di piccole e grandi dimensioni, domineranno di certo il mondo di domani, ancor più di quanto fanno già oggi. Con gli ioni di litio abbiamo raggiunto ottimi livelli di peso/capacità, tuttavia restano ancora delle criticità legate alla durata nel tempo. Ora ad Harvard arriva un’idea che mira a controllare il deterioramento.

Come ben sappiamo, tutte le batterie agli ioni di litio (presenti nei nostri smartphone come in scala più grande sulle auto elettriche) tendono a perdere capacità con il passare del tempo e dopo un determinato numero di cicli di ricarica. Un team della John A. Paulson School of Engineering and Applied Science (SEAS) ha ora sviluppato un’idea in grado di contenere il deterioramento delle batterie: la nuova batteria litio-metallo a stato solido messa a punto ad Harvard sarebbe in grado di reggere almeno 10.000 cicli di carica/scarica ad alta intensità di corrente.

All’atto pratico significa che una vettura elettrica con questa speciale batteria può ricaricarsi completamente in 10-20 minuti e durare dai 10 ai 15 anni mantenendo la sua capacità pressoché invariata. Perché questa “magia” avvenga è stato necessario creare un accumulatore “multistrato” e “multimateriale”, non a caso per spiegare la tecnologia il team di ricercatori ha scomposto un sandwich, come potete vedere in basso.

Utilizzando questa struttura “a panino”, l’elettrolita #2 rappresentato dalla pancetta andrebbe a fermare il deterioramento degli elettroliti #1. Un’intuizione semplice ma brillante che sembra funzionare, in laboratorio però e con prototipi grandi quanto una moneta. Passare a grandezze sufficienti per le auto elettriche non è impossibile, anzi, è però richiesto studio aggiuntivo, secondo il professore che ha guidato la ricerca è verosimile che queste particolari batterie arriveranno ufficialmente sulle auto fra 5-10 anni. In sviluppo però ci sono altri progetti che potrebbero vedere la luce anche prima…

Quanto è interessante?
2
Da Harvard la batteria a stato solido che non perde capacità con il tempo