di

Avete mai sognato di guidare una Tesla a benzina? Beh i ragazzi di InsideEVs USA lo hanno fatto davvero, mettendosi alla guida di una Tesla Model 3 ibrida.

La vettura è ovviamente custom, visto che Elon Musk e soci non produrranno mai una Tesla con motore benzina, creata dall'azienda Obrist con sede a Lustenau, in Austria. Da circa 20 anni si occupa di tecnologie ibride e una delle sue ultime novità è proprio la possibilità di trasformare le Tesla Model 3 in vetture ibride, benzina + elettricità.

In questo modo nel mondo reale la società punta a consumare 2 litri di carburante ogni 100 km di strada (addirittura 1 litro/100 km secondo il vecchio ciclo NEDC). La tecnologia che rende possibile tutto ciò viene chiamata HyperHybrid e funziona grazie a un motore termico 1.0 installato nel baule anteriore, dunque se volete che la vostra Model 3 diventi ibrida dovete rinunciare all'iconico frunk sotto al cofano.

Questo generatore aggiunge 40 kW di potenza quando funziona a benzina, 45 kW se spinto dal metanolo. L'energia poi non viene più conservata nelle pesanti batterie Tesla, bensì in un accumulatore custom da 17,3 kWh che secondo Obrist pesa soltanto 98 kg. Le ruote posteriori sono poi spinte da un motore elettrico da 100 kW/136 CV, in lavorazione però c'è già una variante ad alte prestazioni che arriverà in futuro.

La vettura finale offre un serbatoio da 30 litri per la benzina e risulta parecchio più leggera della Model 3 originale. Le prestazioni sono ovviamente inferiori, è però l'unico modo attuale per avere una Tesla Full Hybrid. Pensate che sia un'idea geniale o si farebbe prima ad acquistare una delle tante Full Hybrid disponibili sul mercato? A tal proposito vi segnaliamo che in uscita c'è il nuovo Honda HR-V e:HEV Full Hybrid, invece se adorate i crossover coupé abbiamo provato la nuova Renault Arkana E-Tech Full Hybrid.

Quanto è interessante?
1