Alla guida di una Ferrari 458 Cabrio con il Reddito di Cittadinanza: fermato

Alla guida di una Ferrari 458 Cabrio con il Reddito di Cittadinanza: fermato
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Si può guidare una Ferrari pur percependo il tanto amato-odiato Reddito di Cittadinanza? Da Brescia arriva una storia fuori dal comune che ci spiega che sì, è effettivamente possibile...

Pochi provvedimenti hanno fatto discutere tecnici e cittadini come quello relativo al Reddito di Cittadinanza, creato dal vecchio governo Giallo-Verde. Un sistema che ha avuto qualche falla, con gli immancabili furbetti che ne hanno subito approfittato, i controlli a posteriori però non sono mancati e la sola Procura di Brescia ha di recente iscritto 23 persone nel registro degli indagati.

L’accusa è di “ottenimento indebito del Reddito di Cittadinanza”, una misura che dovrebbe servire ad aiutare persone in difficoltà in cerca di un lavoro, percepita invece anche da gente che non ne ha alcun diritto. Pensiamo ad esempio a un consulente fiscale che lavora fra l’Italia e la Svizzera, beccato a bordo di una Ferrari 458 Cabrio presa a noleggio nonostante ricevesse costantemente il Reddito di Cittadinanza.

L’uomo aveva fatto richiesta all’INPS allegando un documento incompleto, che generava di fatto un ISEE totalmente errato. In questo modo l’uomo è riuscito a percepire il Reddito dal maggio del 2019 fino al novembre 2020, parliamo di oltre 14.000 euro. Se pensiamo a tutti i 23 indagati della Procura di Brescia, il “maltolto” allo Stato e alla comunità arriva a superare i 180.000 euro.

Quanto è interessante?
1