INFORMAZIONI SCHEDA
di

La settimana che sta per concludersi è stata molto importante per il settore automotive. Non in forma “diretta”, ma in proiezione futura assolutamente sì: Elon Musk ha pubblicato la Guida Autonoma Completa in versione Beta, arrivata ad alcuni selezionatissimi utenti.

Siamo negli USA ovviamente, uno dei pochi Paesi dove una sperimentazione del genere, “dal basso”, è permessa senza troppi vincoli. Qualcosa che in Europa possiamo solo sognare, per il momento; qui nel vecchio continente anche l’attuale Autopilot è castrato in alcune sue funzioni, per un vuoto burocratico che nessuno vuole sistemare in tempi brevi in nome della sicurezza.

Al di là dell’oceano però le cose sono molto differenti: accade così che alcuni utenti americani, che da tempo utilizzano Autopilot nella sua forma più avanzata, hanno potuto mettere le mani sulla Guida Autonoma Completa di Tesla, in grado di portarci - già ora in versione Beta - da un punto A a un punto B in totale autonomia, anche in città, superando incroci, semafori e quant’altro.

Una Guida Autonoma di livello elevato, di cui vogliamo parlare oggi con il nostro amico Matteo Valenza - supportato dalle ottimi immagini di TeslaRaj, chieste “in prestito” per l’occasione con la benedizione dell’autore. Cosa pensate della guida autonoma di Tesla possibile grazie a telecamere e sensori ultrasonici? Senza radar lidar? Musk ha messo a punto un nuovo, impensabile capolavoro?

Quanto è interessante?
2