di

Durante la presentazione della Tesla Model S Plaid ci eravamo già resi conto delle incredibili doti dell’auto in termini di scatto, ma anche in pista non sembra cavarsela affatto male. Questo esemplare è stato modificato da Unplugged Performance, e offre prestazioni ancora superiori, al punto che le altre auto sembrano andare a rallentatore.

Alla guida c’è il pilota Randy Pobst, che guiderà la stessa vettura anche alla Pikes Peek che si terrà il prossimo 27 giugno, e le prestazioni dell’auto lasciano senza fiato. Nel video lo vedete in azione sul circuito di Laguna Seca, poco prima di impostare la Curva 11, l’ultima svolta a sinistra che immette sul rettilineo.

Di fronte alla Tesla c’è una Porsche 718 Cayman GT4, che è stata completamente annichilita una volta che Pobst ha schiacciato tutto il pedale del gas, come si vede anche nella clip. L’accelerazione della Model S Plaid è impressionante, tanto che la piccola Porsche sembrava quasi in slow motion rispetto all’elettrica, nonostante sia comunque una vettura capace di 420 cavalli e 304 km/h di velocità massima.

La potenza della Tesla è però straripante, e in questo caso è ancora più evidente grazie alle modifiche apportate da Unplugged Performance, che è riuscito a potenziarla ulteriormente insieme all’assetto, che ora vanta un corposo alleggerimento e l’installazione di uno spoiler posteriore che migliorano la dinamica della vettura anche al di fuori dei rettilinei. Una clip postata dal preparatore mostra anche un sorpasso ai danni di una McLaren P1, ottenuto con una scioltezza disarmante.

Da notare infine come il chiacchieratissimo volante a cloche sembri perfetto per la pista, a differenza del suo utilizzo per la strada, che a quanto pare non convince proprio tutti.

FONTE: Insiedeevs
Quanto è interessante?
1