di

Con la nuova GT-R Nismo, Nissan si è superata. È stato fatto un lavoro di miglioramento impressionante, dai freni avanzati, alla scelta di componenti leggeri per un risultato finale pazzesco sul fronte delle prestazioni e della stabilità. Come si può riprendere alla perfezione un bolide di questo tipo? Trasformando una GT-R in una telecamera.

Del resto, con le migliorie fatte, il produttore ha ridotto di 2.5 secondi i tempi di prova nel suo circuito proprietario. Paraurti, parafanghi anteriori, cofano e tettuccio: Nissan ha fatto largo uso della fibra di carbonio, portando ad una diminuzione del peso di 10.5Kg.

Insomma, tra la GT-R e la versione Nismo esiste una distanza considerevole. Ora Nissan ha rivelato i trucchi del mestiere, mostrando come sono stati realizzati i materiali promozionali della sua nuova auto sportiva. Tutto sta nel trovare un'auto sufficientemente veloce da tenere il passo della Nismo. Come raccontavamo in apertura, la scelta è ricaduta immediatamente su una GT-R.

Il veicolo è stato modificato in modo da poter ospitare una telecamera professionale, diventando a tutti gli effetti una Camera Car. Al volante della telecamera su quattro ruote? L'operatore di camera pilota Mauro Calo, un nome che forse non vi dice granché, ma vi basti sapere che è un veterano di Hollywood.

Normalmente Calo effettua le riprese usando un SUV, il passaggio ad una supercar porta con sé ottimi vantaggi: "hai la stabilità e le performance di una supercar", ha detto. "Per queste riprese non c'era davvero altra scelta possibile".

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
1