Gordon Murray T50s, la supercar definitiva diventa ancora più estrema

Gordon Murray T50s, la supercar definitiva diventa ancora più estrema
di

Se la Gordon Murray T50 presentata ad inizio agosto vi sembrava folle tenetevi forti, è stata annunciata la sua variante da pista. La T50s sarà prodotta in 25 esemplari e non sarà omologata per la strada, ciò permetterà di reingegnerizzare al meglio ogni componente.

Partiamo dal motore, il V12 Cosworth della T50s si spingerà oltre i 700 CV ed avrà testate riviste, un maggior rapporto compressione e un sistema di scarico libero completamente nuovo. Murray ha dichiarato che questa tipologia di scarico sarebbe stata impossibile da realizzare su di una vettura stradale a causa del rumore e delle emissioni. In pista il fascino della tradizione e il piacere di guida passano in secondo piano rispetto al tempo su giro, così il cambio manuale lascia spazio ad una nuova trasmissione a sei marce con leve al volante; anche i rapporti marcia sono stati adeguati all'uso agonistico.

Se la leggerezza era cardine della Gordon Murray T50 con la T50s diventa un'ossessione: la vettura pesa solo 890 kg. La dieta per perdere 94 kg è consistita nella rimozione di aria condizionata, sistemi infotainment (display inclusi), materiali fonoassorbenti e di un sedile passeggeri. La T50s diventa quindi biposto, con il sedile del conducente sostituito con una versione da corsa in fibra di carbonio, dotato di cinture a sei punti.

Aerodinamicamente la T50s sfrutta al massimo le conoscenze di Gordon Murray. Spicca la larghissima ala posteriore, ma c'è di più: lo splitter anteriore è molto più pronunciato, il sottoscocca è stato ulteriormente sviluppato, sono presenti anche diffusori regolabili e una pinna che congiunge spoiler posteriore e tetto. Il risultato sono 1500 kg di carico aerodinamico e la possibilità di percorrere le curve, in frenata, a 2,5-3 g. Ulteriori modifiche sono nell'altezza da terra ridotta, nei sistemi di raffreddamento olio e freni completamente rivisti e nei leggerissimi cerchioni in magnesio forgiato.

Gordon Murray Automotive sta attualmente trattando con SRO Motorsports Group per la creazione di un campionato monomarca, elemento chiave nella vendita di una vettura da track day, come recentemente visto nella Lamborghini Essenza SCV12. GMA garantirebbe agli acquirenti box, garage, attrezzature e supporto alle corse, dall'allenamento fisico al supporto per trovare il giusto assetto. Un servizio che sembra adeguato al prezzo della T50s: circa 3,5 milioni di euro, tasse escluse.

Quanto è interessante?
3