Google Maps sempre più elettrico: arrivano potenze e connettori delle colonnine

Google Maps sempre più elettrico: arrivano potenze e connettori delle colonnine
di

Google Maps, la celebre app di navigazione disponibile su Android e iOS, si è evoluta tantissimo negli ultimi anni, concentrandosi soprattutto sulla mobilità green. Ora sull'applicazione sarà più facile trovare le colonnine di ricarica Fast Charge per EV.

Fra le principali novità di Google Maps riservate alla mobilità green ricordiamo soprattutto la possibilità di scegliere percorsi attenti ai consumi e l'arrivo delle colonnine di ricarica. Queste però non erano suddivise per potenza, come invece accade ora. Con l'ultimo update, Google ci permette di scegliere colonnine di ricarica da almeno 50 kW di potenza, ovvero le DC Fast Charge.

In questo modo evitiamo di finire presso colonnine AC a bassa potenza (che purtroppo sono le più diffuse in Italia: quanto è facile caricare un EV in Italia?), che aumentano i tempi di ricarica delle auto elettriche. Non solo potenza però, Google vi permette ora di scegliere anche il tipo di connettore: CCS, J1772, il vecchio standard proprietario Tesla o CHAdeMo.

Inoltre mentre programmate un viaggio potete dire a Google Maps che vettura state utilizzando (Google Maps vi suggerisce la strada più efficiente), con le auto elettriche infatti l'app vi suggerisce percorsi più veloci e attenti ai consumi elettrici. La nuova feature è disponibile sia nel mondo Android che Apple, vi basta aggiornare l'app all'ultima versione (e attendere che Google abiliti la funzione internamente).

Quanto è interessante?
2
Google Maps sempre più elettrico: arrivano potenze e connettori delle colonnine