GM confessa: "Perdiamo denaro con ogni Corvette C8 sotto gli 80.000 dollari"

GM confessa: 'Perdiamo denaro con ogni Corvette C8 sotto gli 80.000 dollari'
di

La nuova Corvette C8 Stingray presentata in questo 2019 ha scatenato più di un putiferio, su diversi livelli. Uno di questi riguarda l’assurdo prezzo di vendita, che General Motors potrebbe aver proposto “in perdita”.

In primis, la nuova C8 ha sconvolto gli appassionati più incalliti per via del suo design troppo diverso rispetto al passato, poi sono arrivate le polemiche relative al motore centrale (non era mai successo prima), forse anche per questo GM ha pensato di fissare il ticket di partenza della sua supercar a 60.000 dollari.

Una cifra quasi fuori mercato, appena 4.000 dollari in più rispetto alla C7, nonostante la nuova tecnologia a bordo, non a caso General Motors ha confessato di perdere denaro per ogni unità venduta al di sotto degli 80.000 dollari. La società ha anche detto che spera di limitare le perdite vendendo le varianti hi-end, complete di svariati optional - ad esempio con una C8 Stingray Z51 3LT siamo già a 90.000 dollari.

Il modello base da 60.000 dollari dovrebbe sparire dai listini dopo il 2020, ovvero dopo che una base di utenti l’avrà provata, acquistata e utilizzata con soddisfazione - tanto da creare una nuova fan base. In pratica GM ha deciso deliberatamente di vendere sottocosto per far appassionare una nuova generazione di automobilisti alla vettura, che tanto ha cambiato rispetto alla tradizione. Di certo una tattica commerciale già vista svariate volte, soprattutto in campo smartphone, anche se nel settore automotive le perdite potrebbero essere più marcate. Avreste fatto lo stesso nei panni dei manager GM?

FONTE: TheDrive
Quanto è interessante?
1