di

Diventare (molto) famosi su YouTube significa assicurarsi ottimi guadagni, per riuscirci però è spesso necessario spingere al limite i propri video e farli diventare virali, un qualcosa che può ritorcersi contro gli stessi Content Creator quando fanno qualcosa di non proprio legale... ecco cos’è successo a Street Speed 717.

Lo scorso gennaio, all’uscita del mastodontico Ram TRX da 700 CV, lo youtuber americano ha ben pensato di portare il bestione a fare quattro salti in una zona rurale, ricoprendosi di fango e percorrendo piccoli corsi d’acqua - e documentando tutto su YouTube ovviamente. Il video delle imprese ha raccolto circa 1 milione di views, diventando virale e raggiungendo anche la Pennsylvania Fish and Boat Commission (PFBC), ovvero la commissione che regola la navigazione e la pesca in Pennsylvania, negli USA.

Agli uomini della PFBC il filmato non è piaciuto affatto, motivo per cui hanno ora contestato allo youtuber la bellezza di 18 reati differenti - il tutto in difesa del territorio e delle acque. 6 accuse riguardano l’inquinamento delle acque, 2 il disturbo dei corsi d’acqua, altri 6 l’inquinamento del territorio e 4 per aver occupato abusivamente proprietà e corsi d’acqua. Non sappiamo ancora cosa deciderà il giudice incaricato di occuparsi della vicenda, solitamente però situazioni simili si risolvono con il pagamento di ingenti multe (ricordiamo tutti la corposa multa ricevuta dai Diesel Brothers). Ovviamente Street Speed 717 non l’ha presa bene e ha girato un video solo per parlare delle accuse, secondo lui non avrebbe maltrattato il territorio in alcun modo, sarà però il tribunale a decidere...

Quanto è interessante?
1