La Germania vuole tenere in vita i motori termici oltre il 2035 grazie al biocarburante

La Germania vuole tenere in vita i motori termici oltre il 2035 grazie al biocarburante
di

La proposta della Commissione Europea è quella di bandire la vendita di auto motorizzate con motori diesel e benzina a partire dal 2035, ma adesso la Germania si oppone a questa scelta suggerendo di tenere in considerazione i combustibili sintetici.

Negli ultimi tempi non è la prima volta che assistiamo a prese di posizione di questo genere, che spesso arrivano proprio dalle case costruttrici tedesche. BMW ha confermato di non aver abbandonato lo sviluppo di motori termici, mentre pochi giorni fa Audi ha annunciato che i nuovi motori V6 della casa funzionano con carburanti rinnovabili.

Ebbene, il ministro dei trasporti tedesco, Volker Wissing, ha parlato di recente con gli altri ministri europei e ha dichiarato che la Germania vuole permettere i motori termici anche dopo il 2035, a patto che vengano alimentate con carburanti sintetici. Questi ultimi dovrebbero funzionare con i veicoli tradizionali, permettendone quindi l’utilizzo anche negli anni a venire, riducendo drasticamente le emissioni.

Il ministro tedesco ha poi aggiunto: “Non possiamo fare affidamento solo sulla mobilità elettrica o a idrogeno per il futuro e dobbiamo rimanere tecnologicamente neutrali. Inoltre, ad oggi, non abbiamo abbastanza veicoli elettrici, quindi dobbiamo ridimensionarne la disponibilità”.

Questa idea piace anche in Italia, dato che il nostro ministro, Roberto Cingolani, ha già espresso il suo parere a riguardo, affermando che il futuro dell’auto “non può essere soltanto elettrico”, e magari dovrebbe concentrarsi su vetture ibride che possano ridurre le emissioni. A tal riguardo, non dimentichiamo che anche Stellantis ha definito la svolta elettrica frettolosa e rischiosa, voluta dalla politica.

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
2