La Germania potenzia gli incentivi per le auto elettriche, rendendole più convenienti

La Germania potenzia gli incentivi per le auto elettriche, rendendole più convenienti
di

La Germania sta incrementando l'entità degli incentivi per l'acquisto di veicoli elettrici, concentrandosi in modo particolare sulle vetture più economiche, e rendendole quindi ancor più convenienti.

Sono molti i Paesi nei quali esistono incentivi per questo tipo di veicoli, utilizzati per accelerarne l'adozione e ridurre l'impatto ambientale generale e la vivibilità dei centri cittadini più estesi. Il programma tedesco per le EV è però differente dagli altri poiché nasce da una negoziazione coi produttori di auto, i quali contribuiranno per la metà del totale.

Quando il governo ha introdotto le facilitazioni per pompare le elettriche, comprendenti 4.000€ di risparmio al momento dell'acquisto, Tesla ha affermato di esserne stata lasciata fuori di proposito, perché il tetto massimo posto al costo della vettura era stato fissato a 60.000€, e negoziato con la sola industria automobilistica tedesca. Comunque il programma aveva una scadenza fissata al prossimo anno, ma c'è stata una proroga, accompagnata da alcune modifiche.

La regola del tetto massimo resta invariata, quindi non si potrà usufruire di alcun incentivo per auto al di sopra dei 60.000€, ma aumentano i rimborsi per quelle che costano meno di 40.000€:"In base all'accordo, i sussidi ai consumatori per le auto elettriche che costano meno di 40.000€ aumenteranno da 4.000€ a 6.000€. Gli acquirenti di ibride plug-in in questo range di prezzo avrebbero una sovvenzione che passa da 3.000€ a 4.000€."

Per le macchine dai 40.000€ ai 60.000€ gli incentivi passano invece a 5.000€.

Da questo momento alcuni modelli di elettriche diventano dunque parecchio appetibili, compresa la recentissima Volkswagen ID.3, che ha un prezzo di partenza al di sotto dei 30.000€, o anche la Renault ZOE, messa alla prova di recente.

FONTE: electrek
Quanto è interessante?
3