di

In una tranquilla stradina della Florida ha visto una spericolata corsa tra due ragazzi. Le riprese sono chiarissime e, secondo quanto riportato da CBS Miami, sono state catturate dalla telecamera di sicurezza di un'abitazione privata.

Dal nostro canto non possiamo far altro che sconsigliare fortemente ai neopatentati di comportarsi in questo modo, soprattutto se non ci si trova in pista e con l'aiuto di un pilota esperto. In ogni caso, come potete vedere voi stessi dal video in alto, è possibile scorgere due auto mentre viaggiano l'una dietro l'altra su una strada nei pressi di Golden Gates Estates di Naples, in Florida.

La carreggiata è molto stretta, ed in grado di ospitare a malapena due auto affiancate. Il problema infatti sorge proprio quando i due ragazzi, uno a bordo di una Lexus e l'altro su di una Ford Focus, tornano indietro e decidono di affiancarsi per gareggiare. Durante tutta la corsa la Lexus ha due ruote sull'erba, e questo influisce in modo estremamente negativo sulla tenuta quando il conducente prova a scansare una cassetta postale.

Immediatamente il ragazzo perde il controllo della propria macchina, che si schianta contro il bordo di un vialetto rialzato, si solleva di almeno due metri dal terreno e spicca un terrificante volo, durante il quale la Lexus ruota in avanti, cade sul tetto e termina con una caduta rocambolesca.

A bordo dell'auto c'erano due ragazzi, ed entrambi risultano feriti. Stando a quanto riportato dalla nonna del conducente però entrambi starebbero bene, tralasciando magari qualche costola incrinata. Questo testimonia l'ormai ottimo livello di sicurezza raggiunto dalle auto moderne, che però in nessun caso può essere una giustificazione a comportamenti simili.

Per quanto il video possa risultare spaventoso non è niente al confronto con questo maxi incidente sul ghiaccio in diretta streaming, che ha coinvolto più di 20 veicoli in totale. In questo caso l'alta velocità su una superficie scivolosa è stata fatale, ma in quest'altro caso è la distrazione a causare danni.

FONTE: autoblog
Quanto è interessante?
2