di

I ragazzi del canale YouTube carwow ci propongono spesso gare di accelerazione particolarmente interessanti, e non si sono smentiti neanche questa volta: ai nastri di partenza sono state schierate una BMW M44Oi ed una Toyota Supra per il predominio tra le berline sportive.

La sfida è davvero equilibrata per quasi ogni aspetto. La tedesca ad esempio costa solo 2.000 euro più della giapponese, e in cambio offre qualche cavallo in più e la trazione integrale. All'atto pratico la M4 monta un sei cilindri in linea turbocompresso da 3,0 litri per una potenza di 374 cavalli e una coppia di 500 Nm, mentre la Toyota nella versione europea fa uso del medesimo motore per erogare però "soltanto" 340 cavalli e 500 Nm.

Le differenze non si fermano qui, poiché la BMW gode di trazione integrale e la Toyota punta su quella posteriore, anche se a gestire il flusso proveniente dal motore termico c'è sempre un cambio automatico a otto rapporti. Anche i sistemi di launch control sono molto simili, ma non bisogna sottovalutare la massa: la Supra pesa 1.495 chilogrammi, mentre la rivale arriva a 1.740 chilogrammi.

Arrivando al succo, e cioè al rabbioso testa a testa sul dritto, scopriamo che la prima sfida è vinta di gran lunga dalla BMW M4, anche se la Supra ha avuto qualche problemino al via. Anche il secondo test ha visto la Supra partire in ritardo, anche se il divario al traguardo stavolta è risultato essere inferiore. La gara più precisa è stata probabilmente la terza, ma la tedesca non si è lasciata battere in nessun caso.

A proposito di Toyota Supra ci è balzata immediatamente alla mente un esemplare pesantemente modificato dalla casa di tuning Manhart: eccolo in tutto il suo splendore, vale assolutamente la pena dargli un'occhiata. D'altra parte il brand di Monaco di Baviera sta puntando tantissimo sull'elettrificazione, e a quanto pare la versione a zero emissioni della Serie 4 sta per arrivare. La BMW i4 è una Gran Coupé elettrica con grandi ambizioni.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
1