Nella gamma Audi non c'è più posto per A1 e Q2: i due modelli andranno in pensione

Nella gamma Audi non c'è più posto per A1 e Q2: i due modelli andranno in pensione
INFORMAZIONI SCHEDA
di

L’inaspettato annuncio è arrivato oggi, ai microfoni del quotidiano Handelsblatt, dove l’amministratore delegato di Audi, Markus Duesmann, ha dichiarato che i modelli A1 e Q2 cesseranno di esistere. Non spariranno dall’oggi all’indomani chiaramente, ma la direzione intrapresa dall’azienda è netta.

A quanto pare, i fattori che hanno portato a tale scelta risiedono nell’ormai conosciuta crisi dei chip (il 2022 sarà l’anno più duro per litio e petrolio) e in un nuovo ruolo di Audi all’interno del Gruppo Volkswagen. Per quanto riguarda il primo punto, la casa dei quattro anelli ha intenzione di investire ogni risorsa nei segmenti che portano più profitto, ed in questo momento sono i modelli che stanno all’apice della gamma.

Questo aspetto va quindi di pari passo con la ridefinizione del ruolo che Audi avrà all’interno del Gruppo VW, ossia un brand premium che limiterà la gamma di modelli verso il basso, per espandere quella verso l’alto. Rumor dicono però che la A1 potrebbe ritornare in un prossimo futuro sotto forma di compatta elettrica, col nome di A2, ma dall’aspetto completamente slegato dalla A2 originale prodotta nei primi anni del 2000.

Quindi cosa si prospetta nel futuro vicino di Audi? Da una parte c’è lo sviluppo della nuova ammiraglia del brand, attesa nel 2025 con tante novità e una piattaforma condivisa con Porsche e Bentley, e dall’altra la volontà di espandersi verso la Cina, un mercato sempre più importante e utile anche a Volkswagen, motivo per cui le due case hanno intenzione di aprire un centro di sviluppo congiunto per lo sviluppo di auto tecnologiche e connesse.

E a proposito di futuro, non dobbiamo dimenticare le indiscrezioni che parlano dell’acquisizione di McLaren Group da parte di Audi, per approdare in F1 nel 2026.

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
2