Il futuro di Skoda è elettrico: stop alle plug-in hybrid e avanti tutta sulle auto BEV

Il futuro di Skoda è elettrico: stop alle plug-in hybrid e avanti tutta sulle auto BEV
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Ci troviamo in un periodo storico in cui molte case automobilistiche stanno prendendo le misure sulle mosse da fare in vista dei prossimi anni, caratterizzati dalla mobilità elettrica. Molti brand stanno attualmente spingendo sulle varianti ibride plug-in, invece Skoda sembra indirizzata senza freno all’elettrificazione totale.

Attualmente il brand ceco ha in gamma due vetture PHEV, nella fattispecie Octavia e Superb, mentre l’arrivo del restyling sulla Kodiaq ha sancito anche la fine della motorizzazione ibrida su questo modello. E lo stesso succederà sulle altre vetture del marchio, che secondo alcune discrezioni dovrebbe ampliare la sua gamma con tre modelli full electric di piccole dimensioni entro il 2030, che andranno quindi ad affiancare l’unico veicolo BEV attualmente presente nella flotta Skoda, ossia la Enyaq, il SUV elettrico di cui ci ha parlato il nostro amico Matteo Valenza.

A tal riguardo, Thomas Schafer, CEO di Skoda, ha dichiarato: “Naturalmente, il PHEV è importante per le flotte, motivo per cui stiamo facendo un'offerta del genere anche per Octavia e Superb, ma altri veicoli non seguiranno l'esempio. Non ha senso per noi. Il nostro futuro è l'auto elettrica pura”.

È ancora presto per sbilanciarsi sulla tipologia di modelli che introdurrà Skoda, ma il suo percorso sarà diverso rispetto alle cugine Volkswagen e Seat. Quest’ultima ad esempio, si sta concentrando sulle hatchback, specialmente con il brand sportivo Cupra, che di recente ha svelato la hot hatch UrbanRebel capace di toccare i 100 km/h in appena 3,2 secondi.

Skoda invece sembra proiettata verso altri lidi, in particolare il segmento dei crossover elettrici, allontanandosi così dal territorio destinato ai modelli più piccoli ed economici.

FONTE: Insideevs
Quanto è interessante?
1