In futuro l'estetica delle Nissan sarà molto più giapponese: ecco gli esempi

In futuro l'estetica delle Nissan sarà molto più giapponese: ecco gli esempi
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo aver presentato al CES 2020 di Las Vegas un rivoluzionario materiale fonoassorbente per autovetture, Nissan fornisce alcuni suggerimenti riguardo al design delle sue prossime vetture.

I ragazzi di Autoblog si sono infatti incontrati con Alfonso Albaisa, vicepresidente senior a livello globale del design Nissan, il quale ha rilasciato un'interessante intervista sul presente e sul futuro della casa automobilistica giapponese. Inizialmente le sue parole sono risultate un po' sorprendenti, ma la speranza di vedere sul mercato vetture con maggior carattere è sicuramente confortante.

Albaisa inizia affermando che secondo lui il design Nissan si è un po' perso per strada nel corso degli ultimi anni, allontanandosi dalla cultura giapponese. La Nissan/Datsun di parecchi anni fa infatti era stata capace di sforare auto assolutamente iconiche e vetture sportive meravigliose, dalle quali il brand potrebbe ripescare tutt'ora. Albaisa pertanto ha intenzione di invertire la rotta:"Abbiamo ripensato a cosa significasse esser giapponesi...prendiamoci un attimo per capire chi siamo. Non siamo conosciuti soltanto per il fatto di essere tra i brand più anziani e pionieri dell'era industriale giapponese, ma siamo attori chiave, ho studiato molto tutto ciò."

La missione di Albaisa lo ha indirizzato allo studio di oltre 400 anni di storia giapponese, per consentirgli una certezza di comprensione maggiore della cultura di un antico popolo. E' partito con l'approfondire la città di Tokyo dell'epoca nella quale si chiamava ancora Edo, fino alla nascita del ceto medio giapponese negli anni '50. Albaisa inoltre incontra ogni due mesi i designer storici di Nissan, alcuni dei quali hanno oltre 90 anni, in cerca di ispirazioni per il futuro della casa.

Un futuro che ormai parla di elettricità, batterie e accelerazioni silenziose intervallate da beep acustici. In questo senso, il direttore del design si espresso anche sulla Ariya Concept della quale vi avevamo parlato mesi addietro, affermando che è uno stadio vi sviluppo "molto vicino ad un'auto reale." La spinta verso questa direzione è palese, infatti sono state di recente cancellate le Juke e Qashqai a gasolio per far spazio a versioni ibride plug-in.

FONTE: autoblog
Quanto è interessante?
1
In futuro l'estetica delle Nissan sarà molto più giapponese: ecco gli esempi
NissanNissanNissanNissanNissanNissan