Fusione FCA-Renault: la riapertura della trattativa è vicina

Fusione FCA-Renault: la riapertura della trattativa è vicina
di

Dopo la brusca interruzione registrata alcune settimane fa, la trattativa tra FCA e Renault potrebbe essere prossima ad una sorprendente riapertura con i due gruppi che starebbero verificando, tramite una serie di incontri informali, la possibilità di tornare a discutere, concretamente, di un'alleanza.

Le ultime indiscrezioni di queste ore, infatti, parlano di un viaggio a Parigi di Mike Manley, amministratore delegato del gruppo FCA, intenzionato a verificare, di persona, la possibilità di riapertura delle trattative con Renault.

Stando a quanto riportato da IlSole24Ore alcuni giorni fa, la base della nuova trattativa tra FCA e Renault sarebbe il "quasi accordo" raggiunto ad inizio giugno, basato sulla prima proposta di FCA presentata lo scorso 27 maggio.

La nuova trattativa potrebbe prevedere l'esclusione di Nissan. L'azienda nipponica, che controlla il 15% di Renault, nelle scorse settimane ha mantenuto, ufficialmente, una posizione attendista mentre il Governo francese, altro principale azionista di Renault, vincolò l'ok definitivo alla trattativa al sì esplicito da parte di Nissan.

Ricordiamo, infatti, che gli esponenti del Governo francese hanno più volte sottolineato, in queste settimane, l'importanza per Renault dell'alleanza con Nissan. Un'eventuale fusione con FCA dovrà, in qualche modo, rafforzare il legame con Nissan che, da parte sua, sembra intenzionata a rendere più equilibrata l'alleanza (Renault possiede il 43% di Nissan).

FCA, invece, ha chiarito di non voler aver a che fare con "intromissioni politiche". Tra le condizioni poste da FCA per riaprire la trattativa ci sarebbe un taglio alla partecipazione dello Stato francese in Renault. Tale condizione potrebbe essere accolta nel caso di presenza di garanzie vincolanti per la conservazione dei posti di lavoro in Francia.

Quanto è interessante?
1