Fusione FCA-Renault, il ministro francese Le Maire: "No a decisioni affrettate"

Fusione FCA-Renault, il ministro francese Le Maire: 'No a decisioni affrettate'
di

Lo scorso 27 maggio 2019 il Gruppo FCA ha avanzato una proposta - a dir poco storica - di fusione con Renault, con il brand francese che si è già riunito ieri per discuterne e già stasera dovrebbe dare nuovi segnali. Nel frattempo ha parlato il Ministro dell'Economia francese Bruno Le Maire.

Vi abbiamo già spiegato la situazione nell'articolo di oggi, sentiamo invece cosa ha detto il ministro francese Le Maire. Intervistato da BFM-TV, uno dei principali canali d'informazione francesi, il ministro ha dichiarato che la fusione fra FCA e Renault "non si farà a qualsiasi condizione", il marchio dovrà dunque prendersi del tempo per decidere e discutere i termini. "È giusto prendere il tempo necessario per fare le cose per bene, è un'operazione di grande portata che punta a creare un campione mondiale dell'auto, non bisogna essere precipitosi."

Il ministro è anche convinto che il miglior Paese per la sede operativa della nuova società sia la Francia, "una sede geografica che coprirebbe l'intera Europa e oltre. Avere la sede fisica in Francia sarebbe un segno di incarnazione importante per i francesi" e sappiamo che su questo punto non ci sono aggiornamenti, non sappiamo se FCA possa essere d'accordo o meno.

Nonostante tutti questi "paletti", Le Maire è convinto che "questo progetto di fusione sia una grande opportunità, utile a formare un colosso dell'auto di carattere globale. Servono però garanzie sui siti industriali, mi metto nei panni dei dipendenti che ci ascoltano dai territori francesi, che ovviamente non vogliono e non devono perdere il lavoro." Nel frattempo il Cda di Renault è di nuovo convocato per stasera alle 18, come si dice spesso "rimanete sintonizzati" per tutte le ultime novità sulla vicenda..

FONTE: ANSA
Quanto è interessante?
1