Fusione FCA-Renault, martedì il CDA del gruppo francese per il via libera

Fusione FCA-Renault, martedì il CDA del gruppo francese per il via libera
di

La possibile fusione tra FCA e Renault potrebbe essere davvero vicina. Secondo quanto riferito da varie agenzie di stampa, sarebbe già partito il conto alla rovescia in vista di un affare che potrebbe entrare di diritto nei libri di storia. ANSA infatti riporta che Renault avrebbe fissato il consiglio d'amministrazione per la giornata di martedì.

Nel giro di quarantotto ore quindi il colosso francese potrebbe dare una risposta alla proposta di fusione formulata qualche giorno da FCA e quindi dare il via ai negoziati ufficiali con il gruppo di Torino.

Nella giornata di ieri hanno avuto un eco importante le dichiarazioni arrivate da Bruno Le Maire, il ministro dell'economia francese e vicinissimo al presidente Emmanuel Macron, che ha promosso con forza il progetto, bollato come una "reale opportunità per Renault e l'industria automobilistica francese", ma ha comunque sottolineato che lo Stato Francese, che detiene il 15% del capitale di Renault, "vigilerà sul rigoroso rispetto delle quattro condizioni" fissate da Parigi per dare il via libera e che includono il "rispetto dell'alleanza Renault-Nissan, la tutela dei posti di lavoro e gli stabilimenti industriali, la presenza di una governance equilibrata e la partecipazione del futuro gruppo al progetto europeo sulle batterie elettriche". Nelle scorse ore si era anche parlato della possibile partecipazione dello Stato Italiano per bilanciare quelle della Francia.

Il numero uno di FCA, John Elkann nel frattempo avrebbe già chiesto un incontro con Nissan e Mitsubishi per parlare della fusione. Proprio Elkann potrebbe assumere il ruolo di presidente del colosso, con Senard che diventerebbe capo esecutivo.

Quanto è interessante?
2