Verstappen è campione del mondo in F1: cos'è successo con la Safety Car?

Verstappen è campione del mondo in F1: cos'è successo con la Safety Car?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Non poteva che terminare con così tanto rumore un mondiale così adrenalinico sin dalle sue battute iniziali. Max Verstappen è il nuovo campione del mondo di Formula 1, vittoria che ha di fatto detronizzato Lewis Hamilton e la sua Mercedes da un monopolio che durava ormai da 7 anni.

Certo, com'era prevedibile non sono mancate le polemiche visto un ultimo gran premio, quello ad Abu Dhabi, caratterizzato per oltre 50 giri dal dominio di Hamilton, forte di una partenza straordinaria e di un passo gara praticamente impossibile per Verstappen da emulare giro dopo giro, nonostante il rischioso sorpasso tentato dal 24enne a inizio GP. Poi il primo pit-stop, entrano i due contendenti al titolo e Checo Perez, guadagnata la prima posizione, compie la titanica impresa di rallentare Hamilton e dare così la possibilità al compagno olandese di recuperare preziosissimi secondi.

Da allora è caos: al 36° giro entra la virtual safety car, Mercedes non reagisce mentre la Red Bull riporta Max al pit-stop, il tutto mentre imperversano le prime critiche all'ormai controverso Michael Masi, già protagonista nello scorso gran premio per le sue decisioni. Con il nuovo set, Verstappen torna a caccia ma, nonostante l'usura delle gomme del britannico, Hamilton mantiene i 10'' di distacco dall'olandese. Sembra praticamente finita finché al 54° giro Latifi va a muro e la direzione di gara chiama la Safety Car.

La Red Bull richiama di nuovo Verstappen al pit-stop per montare le gomme rosse, Lewis resta nuovamente fuori con il suo set hard con ormai 40 giri alle spalle. La Direzione di gara si rende nuovamente protagonista, in un mondiale che doveva decidersi tutto su pista, permettendo solo verso la fine della Safety Car a Max di superare i doppiati e finire così subito alle spalle di Hamilton, come da regolamento. Urla via radio e contro Michael Masi il Team Principal della Mercedes, Toto Wolff, che reputa ingiusto riprendere il GP a un giro dalla fine. Alla ripartenza, al 58° e ultimo giro, forte della gomma rossa, Verstappen supera Hamilton che tenta in più occasioni di riprendersi la posizione con tutto il genio e il talento che contraddistinguono il 7 volte campione del mondo. Si chiude così la gara, con il 24enne olandese che vince il GP di Abu Dhabi e si corona del titolo di vincitore della F1 del 2021.

Mentre i fan dell'armata Orange festeggiano in tutto il mondo, nel frattempo la Mercedes presenta due reclami alla FIA, entrambi respinti dai commissari. Ad ogni modo, la casa di Stoccarda manifesta le sue intenzioni di ricorrere in appello, saranno quindi 96 ore piuttosto lunghe per vedere se decideranno infine o meno di procedere. Si chiude così uno dei mondiali più combattuti degli ultimi anni ma che, a discapito di tutto, ha visto protagonista anche la sportività della famiglia Hamilton che si è recata personalmente a omaggiare il nuovo leader della F1: Max Verstappen.

La Formula 1 torna ora nel 2022 con un nuovo regolamento e le nuove monoposto della F1 che, stando alle parole del direttore tecnico della manifestazione sportiva, Pat Symonds, promettono corse ancor più spettacolari. Secondo voi, invece, chi meritava il titolo quest'anno, Verstappen o Hamilton? Diteci la vostra opinione a riguardo con un commento qui in basso.

Quanto è interessante?
2