La Formula 1 piange Stirling Moss, il grande pilota è scomparso all'età di 90 anni

La Formula 1 piange Stirling Moss, il grande pilota è scomparso all'età di 90 anni
di

E' con tristezza che dobbiamo comunicarvi la scomparsa di quello che è stato un grande pilota di Formula 1 negli anni '50 e '60. Stiamo parlando di Sir Stirling Moss, che quest'oggi ci ha purtroppo lasciati dopo una lunga malattia all'età di 90 anni. Ad annunciarlo è stata la moglie, Lady Moss, attraverso il Daily Mail.

Nonostante il pilota britannico non sia mai riuscito a vincere il Mondiale della massima categoria delle quattro ruote è comunque stato annoverato tra i più importanti di sempre. La sua eccezionale versatilità lo ha portato a vincere numerosi Gran Premi, sia in Formula 1 che in categorie differenti. In totale si contano 212 vittorie su un totale di 529 gare disputate, per una carriera davvero invidiabile, che si è però conclusa dopo un brutto incidente avvenuto a Goodwood nel 1962.

Moss ha preso parte alla massima categoria dal 1951 al 1961, e in classifica generale si è piazzato per quattro volte in seconda posizione e per tre volte in terza. Ha portato a casa 16 vittorie, incluso il Gran Premio di Gran Bretagna dove ha battuto il compagno di squadra in Mercedes Juan Manuel Fangio, cosa che sappiamo non essere assolutamente da tutti.

In molti lo indicano come miglior pilota di sempre a non aver mai vinto un Titolo Iridato, ma il suo successo va ben oltre la Formula 1. Sir Stirling ha infatti trionfato nella durissima Mille Miglia nel 1955 a bordo della fantastica Mercedes 300 SLR, ha ottenuto una vittoria di classe a Le Mans nel 1956 su di una Aston Martin DB3S, e si è infine posizionato in una prestigiosa seconda piazza al Rally di Monte Carlo nel 1952.

Anche dopo il suo ritiro ufficiale ha continuato a competere occasionalmente in gare di rally e prove di endurance, e ha persino tentato un grande ritorno alle corse a tempo pieno tramite il British Touring Car Championship del 1980. Moss è stato infine costretto, due anni fa, ad un ritiro praticamente forzato a causa di un incidente che gli ha causato la rottura di entrambe le caviglie qualche anno prima.

"E' morto come ha vissuto, meravigliosamente." Così ha commentato Lady Moss per il Daily Mail, e ha poi proseguito:"Alla fine era semplicemente stanco, e ha solo chiuso i suoi bellissimi occhi, e questo è quanto."

Per chiudere restando in tema di Formula 1 vi rimandiamo a due notizie. La prima riporta le previsioni di Ross Brawn riguardo una eventuale avvio della stagione bloccata dal Coronavirus, mentre la seconda testimonia tutta la volontà di ricominciare: i piloti si sono sfidati nel Virtual GP d'Australia.

FONTE: autocar
Quanto è interessante?
5