Formula 1, FIA vuole accorciare zone DRS nel 2023: sorpassi più difficili

Formula 1, FIA vuole accorciare zone DRS nel 2023: sorpassi più difficili
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Mentre i fan della Formula 1 possono godersi la monoposto Audi sul gioco F1 22, ultimo corsistico firmato Codemasters, la FIA lavora per migliorare il regolamento in vista della Stagione 2023: ora si pensa ad accorciare alcune zone DRS per rendere i sorpassi più difficili.

L’effetto del Drag Reduction System è infatti stato giudicato eccessivo su certi tracciati, dove l’apertura dell’alettone posteriore rende i sorpassi praticamente certi. Nel corso della stagione 2022, in particolar modo, il direttore tecnico del reparto Monoposto della FIA, Nikolas Tombazis, avrebbe notato una elevata difficoltà nel difendere la posizione durante alcune gare: “In alcune gare potrebbe essere necessario ridurre le zone DRS. Non vogliamo che i sorpassi siano, come diciamo noi, inevitabili o facili. Deve comunque essere una battaglia in pista. Se il sorpasso avviene troppo rapidamente, se si vede solo una macchina che si avvicina per poi scomparire davanti un attimo dopo, è peggio che stare dietro e lottare. Bisogna trovare il giusto equilibrio”, ha dichiarato a Motorsport.

L’idea attuale vedrebbe l’accorciamento delle zone DRS e, come esempio, Tombazis ha considerato Monza: riducendo l’impatto del Drag Reduction System si eviterebbero attacchi troppo semplici nei confronti degli avversari. Naturalmente, ciò corrisponderebbe a maggiore competitività e spettacolo a causa delle mosse aggressive da parte dei piloti, sempre nella massima sicurezza.

A ciò si aggiunge un altro provvedimento considerato dalla FIA, ovvero l’introduzione dell’aerodinamica attiva dal 2026. La Formula 1 diventerà davvero più emozionante una volta adottate tali soluzioni? Staremo a vedere.

Quanto è interessante?
3