Formula 1, chiesto il sequestro della Ferrari SF90: "pubblicizza sigarette"

Formula 1, chiesto il sequestro della Ferrari SF90: 'pubblicizza sigarette'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il Codacons prova a mettere i bastoni tra le ruote a Ferrari ancora prima dell'inizio della nuova stagione di F1: l'organizzazione "a tutela dei consumatori" ha richiesto il sequestro della nuova monoposto SF90, rea di aggirare le norme contro la promozione del tabacco.

Quando abbiamo parlato della nuova vettura del team McLaren, la MCL34, ci eravamo soffermati su una peculiarità: la presenza del logo "A better tomorrow", dietro cui si nasconde in realtà il gruppo British American Tobacco, l'azienda dietro alle marche di sigarette Dunhill, Paul Mall e Lucky Strike. Una necessità, spiegavamo sempre in quella notizia, dettata dalle regole in vigore dal 2007 che hanno introdotto il divieto per le monoposto di promuovere espressamente i prodotti derivati dal tabacco.

Una bella rivoluzione per uno sport che era, fino ad allora, massicciamente finanziato da quell'industria —ve le ricordate le McLaren di metà anni 80-inizio 90? Praticamente dei pacchetti di Marlboro su quattro ruote.

Le aziende del tabacco ovviamente nel corso degli anni hanno ridimensionato gli investimento nella Formula 1, riducendo i soldi dati a sostegno delle scuderie, ma non è che siano scomparite completamente. Semplicemente hanno creato dei sub-brand, degli slogan che agli occhi meno esperti non dicono molto, ma che chi segue con attenzione la F1 sa ricondurre ai brand principali. Come voi che avete letto questa notizia e quella precedente, ora quando vedrete MCL34 sapete che quel piccolo logo che recita "A better tomorrow" in realtà è una promozione della BAT. Capito il trucco?

Nella monoposto Ferrari per il 2019, la SF90, campeggia in grande il sub-brand "Mission Winnow" legato al principale produttore di sigarette a livello mondiale, la Philip Morris (Marlboro, Chesterfield...). Per il Codacons viola le regole del campionato, ma pure quelle italiane —tra le più severe a livello Europeo nel contrastare la pubblicità al tabacco.

Per il Codacons si tratterebbe di pubblicità alle sigarette, e pertanto è stato presentato un esposto all'Antitrust con la pretesa che la monoposto venga sequestrata.

I rischi che questo avvenga? Non è dato a sapere, ci sono voci contrastanti. Certo, se viene dimostrato che il subrand Mission Winnow promuove, pur indirettamente, le sigarette, potrebbe essere un nuovo schiaffo al settore del tabacco, forse quello che lo allontanerebbe dal mondo della Formula 1 definitivamente.

Quanto è interessante?
4