di

Quest’anno è esploso il fenomeno delle restomod, auto classiche o semplicemente attempate che vengono rigenerate con componentistica moderna in grado di dare loro nuova vita, e sempre più spesso vengono trasformate in auto elettriche. Ford ha seguito la moda del momento, e ha svelato il suo crate engine EV derivato dalla Mustang Mach-E.

Per chi non lo sapesse, il crate engine è un motore che viene appunto venduto all’interno di una cassa di legno, che arriva tra le mani del suo proprietario pronto per essere montato praticamente all’interno di qualsiasi tipo di vettura, proprio come il potentissimo Chevrolet da 10.5 litri da oltre 1,000 CV svelato pochi giorni fa.

Ebbene, sapevamo che Ford stava lavorando sul crate engine elettrico grazie a dei disegni CAD apparsi in rete e adesso, in occasione del SEMA Show di Las Vegas, ha tolto i veli dal suo propulsore. Si tratta di un motore derivato dall’unità adottata sulla Ford Mustang Mach-E GT Performance Edition ed eroga 281 CV e 430 Nm di coppia. Pesa 93 kg ed è lungo 57 cm (9 cm in meno del Ford EcoBoost da 2.3 litri) e raggiunge i 13,800 giri.

Il suo nome è "Eluminator" ed è già omologato per ogni paese degli Stati Uniti, dove verrà venduto ad un prezzo di 3,900 dollari, ossia 3,362 euro al cambio attuale. Non si sa ancora se arriverà nel vecchio continente, ma sappiamo che il prezzo comprende solo il motore, mentre la batteria, il sistema di controllo e l’inverter vanno acquistati a parte.

Parlando di montaggio, gli appassionati e i tecnici potranno sbizzarrirsi date le sue dimensioni compatte, e l’unica regola da rispettare riguarda il montaggio in posizione trasversale. A tal proposito, la casa dell’ovale blu ha deciso di presentare il suo motore svelando un Ford F-100 del 1978 dotato non di uno, ma di ben due motori, uno all’anteriore e uno al posteriore, per una potenza totale di 480 CV e 860 Nm di coppia.

Ovviamente il telaio è stato modificato per alloggiare i nuovi componenti e soprattutto per resistere alle prestazioni fuori dal comune rispetto al modello di serie. Gli interni invece hanno ereditato molte componenti dalla Mustang Mach-E, come il cruscotto digitale e l’imponente schermo verticale che serve per l’infotainment.

Prima di chiudere, vi lasciamo con le dichiarazioni di Eric Cin, direttore del reparto Vehicle Personalization di Ford, che ha affermato: “I clienti Ford personalizzano, customizzano e potenziano i loro veicoli da sempre. Il nostro concept F-100 Eluminator anticipa come supporteremo i nostri clineti nel loro passaffio all’elettrico, con le sue prestazioni a zero emissioni, anche per i veicoli storici”.

Quanto è interessante?
1
FordFordFordFordFord