di

Fino a poco tempo fa le varianti sportive delle Ford si limitavano a vettura di piccole dimensioni e berline compatte, come Fiesta e Focus ST. Adesso però i consumatori richiedono anche crossover più aggressivi, e la casa automobilistica statunitense non si è fatta trovare impreparata.

Nel segmento dei SUV compatti troviamo quindi la Puma ST: la versione performance del modello regolare. Modificata dalla divisione Ford Performance, la macchina è stata migliorata anche esteticamente, con nuovi cerchi, accenti in nero lucido e vari ritocchi dentro e fuori. Non potevano poi mancare modifiche all'assetto, con telaio rivisto e sospensioni irrigidite. Le pinze freno sono inoltre più grosse, mentre un differenziale a slittamento limitato provvede a gestire alla grande la potenza extra.

Da questo punto di vista la Puma ST condivide lo stesso motore della Fiesta ST, e riesce a scattare da 0 a 100 km/h in decenti 6,7 secondi e a raggiungere i 220 km/h. Ciò è dovuto al classico tre cilindri copresso da 1,5 litri erogante 200 cavalli di potenza a 6.000 giri al minuto e 320 Nm di coppia. La Fiesta ST, essendo più leggera, risulta leggermente più veloce nonostante la coppia sia di 30 Nm inferiore.

Stando alle affermazioni di Rory Reid nel video in alto, che ha avuto modo di provare a fondo il nuovo modello, guidare la Puma ST sulle extraurbane è meno divertente di quanto si sarebbe aspettato. L'ex co-presentatore di Top Gear ha comunque ammesso che la Puma regolare è senza alcun dubbio il suo crossover preferito, ma per lui Ford Performance avrebbe potuto fare di più.

Restando presso il produttore di veicoli USA vi rimandiamo ad un veicolo diametralmente opposto il quale farà a breve il suo debutto sul mercato. Stiamo parlando della Ford Mustang Mach-E GT Performance: il bolide completamente elettrico offre una rapidità eccezionale, ma occhio al range. Tornando ai motori tradizionali non possiamo non citare il Ford "Mega-Zilla": un V8 da 7,3 litri a dir poco pazzesco.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
1