Ford Mustang 2024 avrà oltre sei varianti da corsa: tra GT3 e 24 ore di Le Mans

Ford Mustang 2024 avrà oltre sei varianti da corsa: tra GT3 e 24 ore di Le Mans
di

La settima generazione di Ford Mustang lanciata ufficialmente in queste ore non arriverà solamente su strada, bensì conta su ben oltre sei varianti da corsa per l’utilizzo su pista. Vediamo a quali competizioni internazionali parteciperanno e come si differenziano i vari esemplari del pony.

Le prime due versioni da evidenziare, come ripreso da CarScoops, sono la Mustang Dark Horse S e la Mustang Dark Horse R: entrambe i basano sul modello omologato per la strada e vedono la rimozione delle parti essenziali per implementare gabbia di sicurezza certificata FIA e reti sempre per la protezione del pilota, oltre a un sedile da gara e un volante da corsa a sgancio rapido.

Le differenze tra le due riguardano le performance e le novità nell’abitacolo: ad esempio, la Dark Horse S ha un nuovo pannello centrale con interruttori e manopole, oltre a un limitatore di velocità per i box e un inedito sistema di visualizzazione e acquisizione dati. La Dark Horse R è più potente però in quanto, oltre ad avere un'ala posteriore regolabile con carico aerodinamico aggiunto, sistema di scarico modificato e freni aggiornati come la variante S, ha anche nuove ruote Ford Performance e cella combustibile più grande.

Ford però vuole portare la Mustang anche in GT3, tanto che farà il suo debutto alla 24 Ore di Daytona nel 2024, e in GT4 per i campionati IMSA, SRO e FIA ​​GT. Non mancherà poi una versione per campionato Supercars australiano, altre per serie NASCAR Cup e gare NHRA Factory X, e dulcis in fundo ci sarà la Mustang alla prossima 24 Ore di Le Mans. Siete pronti a vederla in azione?

Parlando sempre del produttore statunitense, eccovi il nuovo furgone E-Transit Custom.

Quanto è interessante?
1