Ford Maverick: niente Europa per il pick-up, le richieste sono troppo basse

Ford Maverick: niente Europa per il pick-up, le richieste sono troppo basse
di

Il nuovo Ford Maverick è stato svelato l'8 giugno. Il pick-up compatto è dotato di un propulsore ibrido ed è pensato per la massima versatilità, rendendolo un appetibile veicolo commerciale. Caratteristiche che ben si sposano al mercato europeo.

La domanda sorge spontanea: arriverà da noi? Secondo Automotive News Europe purtroppo Ford non ha alcun piano per il vecchio continente. Il rapporto, pur non offrendo motivazioni dettagliate sulla decisione, ricorda che le vendite dei pick-up in Europa non sono mai state solide e che negli ultimi anni si è assistito ad un netto calo delle stesse. Rimangono apprezzatissimi in Italia modelli come il Nissan Navara, il Mitsubishi L200 (qui messo alla prova dal test dell'alce), il Volkswagen Amarok, il Toyota Hilux e il Ford Ranger. Per quanto concerne quest'ultimo è probabile che Ford, considerando le dimensioni del mercato, veda il Maverick come un concorrente che potrebbe togliere clienti al suo pick-up di punta per l'Europa.

Simili ma non identici: il Maverick P758 è decisamente più compatto del Ranger T6, con un passo più corto di 15 cm. La differenza è evidente anche dando un'occhiata al listino, negli Stati Uniti il Maverick è proposto con prezzi a partire da 21.490 dollari, mentre per il Ranger servono 24.820 dollari. Inoltre il 2,5 litri Duratec da 120 CV del Maverick, aiutato dal motore elettrico, promette consumi ridotti ed è conforme rispetto agli stringenti limiti europei sulle emissioni.

A nostro avviso il Maverick è un veicolo adatto al mercato italiano, continuamente alla ricerca di pick-up robusti, economici e dalle dimensioni compatte. Speriamo che Ford in futuro riveda i piani per il nuovo pick-up, magari riflettendo anche sull'eventuale arrivo del fuoristrada Ford Bronco.

Quanto è interessante?
1