La Ford Fiesta si aggiorna guadagnando nuovi motori e tanta connettività

La Ford Fiesta si aggiorna guadagnando nuovi motori e tanta connettività
di

La Ford Fiesta, il modello più venduto in Europa dalla casa automobilistica statunitense, è stata appena aggiornata in vari comparti. Quello più rilevante è probabilmente legato alle motorizzazioni, che guadagnano un mild-hybrid con tecnologia a 48 volt sia per la Fiesta normale che per la variante più ampia.

Inoltre, è certamente degno di nota anche lo sforzo verso la sicurezza e per il miglioramento della connettività di bordo. A breve infatti i futuri possessori della piccola berlina potranno disporre di Cruise Control Adattivo con Stop & Go e riconoscimento della segnaletica relativa alla velocità, per non parlare poi del modem di bordo FordPass Connect.

"Aggiungere la tecnologia EcoBoost Hybrid alla dinamica da guida migliore della categoria della Fiesta si traduce nel fatto che i clienti possono avere a disposizione ancora più potenza e andare persino più lontano con un pieno di carburante." Questo è stato il commento in merito da parte di Roelant de Waard, vicepresidente del reparto marketing e servizi per la divisione europea di Ford, che ha poi aggiunto:"La Fiesta EcoBoost Hybrid aiuterà Ford a soddisfare un numero maggiore di clienti attraverso i benefici dell'elettrificazione."

Passando ai numeri vi diciamo che la potenza complessiva della vettura ammonterà a 155 cavalli, raggiunti grazie ad una unità con avviamento dell'alternatore a cinghia e ad un piccolo pacco batterie agli ioni di litio da 48 volt. Il comparto elettrico aggiunge in pratica 24 Nm di coppia permettendo di raggiungere un totale di 240 Nm per una spinta davvero niente male.

Infine, parlando di connettività, troviamo come standard la tecnologia FordPass Connect che consentirà un controllo da remoto della vettura usando il segnale dati mobile. Tramite esso sarà possibile bloccare o sbloccare le portiere, avviare l'auto (solo per i modelli con cambio automatico a 7 rapporti), localizzarla e conoscerne lo stato di funzionamento.

Nell'abitacolo sarà poi presente un sistema di infotainment con display touchscreen da 8 pollici, integrante il software proprietario SYNC 3, e a porre la ciliegina sulla torta ci pensa l'implementazione della ricarica wireless per lo smartphone.

Per chiudere restando in Ford, ecco a voi una Mustang del 1969 pesantemente modificata, non notate anche voi qualcosa di strano? Infine è ufficiale la data di presentazione dell'attesissimo Ford Bronco: si svolgerà nel corso del prossimo mese di luglio.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
1