Ford dialoga con Volkswagen: vuole usare la MEB anche su altre elettriche

Ford dialoga con Volkswagen: vuole usare la MEB anche su altre elettriche
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Ford e Volkswagen hanno da tempo stretto un accordo con oggetto la celebre piattaforma MEB, pianale su cui il brand tedesco ha investito oltre 7 miliardi di dollari in sviluppo e ricerca, e che è semplicemente all'avanguardia sul fronte delle auto elettriche. Ve ne avevamo parlato nel dettaglio nel nostro speciale sul pianale MEB.

Ora un nuovo report ci segnala che Ford non è assolutamente interessata a limitarsi ad utilizzare la MEB su un solo veicolo elettrico, come prevedeva il primo accordo trai due colossi. Del resto non avrebbe nemmeno tutto questo senso.

Volkswagen lavora alla MEB dal 2016, e la vedremo alla base di pressoché ogni EV del gruppo Volkswagen in questi anni. Non solo le VW, dunque, ma anche Skoda, Seat e Audi. Ad affiancare la MEB sarà poi la piattaforma PPE, che vedremo su alcuni veicoli di Porsche e Audi.

Ma l'idea di Volkswagen è sempre stata quella di lasciare libero l'accesso alla sua architettura anche alla concorrenza. Questo sia perché estendere l'utilizzo della MEB al di fuori dei confini del gruppo aiuta ovviamente ad assorbire gli enormi costi di investimento, sia perché grazie alla sua supremazia in questo campo VW è libera di stringere accordi di reciproco scambio di know-how su altri fronti. E, infatti, Ford ha accettato di condividere con VW i suoi progressi sul fronte della guida autonoma.

Stuart Rowley è il Presidente di Ford Europa, e, parlando con l'Handelsbatt, ha spiegato che la sua azienda starebbe già comunicando con VW per estendere l'utilizzo della piattaforma MEB ad un altro veicolo elettrico, oltre a quello già in produzione.

A partire dal 2023, Ford punta di consegnare oltre 600.000 veicoli basati sulla MEB solamente in Europa.

FONTE: Insideevs
Quanto è interessante?
1