Ford come Tesla: arrivano le batterie LFP sulle auto elettriche del marchio

Ford come Tesla: arrivano le batterie LFP sulle auto elettriche del marchio
di

Il mondo delle batterie per auto è variegato e affascinante. Già oggi esistono varie chimiche di largo uso, a base litio ma non solo, il tutto in attesa delle nuove batterie a stato solido in cui in cui credono Nissan, Porsche, Toyota, Stellantis, Mercedes e molti altri. Nel frattempo Ford ha intenzione di usare anche le LFP per le sue EV.

Ford ha dunque intenzione di usare le batterie LFP (litio-ferro-fosfato) su alcuni dei suoi modelli elettrici, in aggiunta alle batterie NCM in uso in questo momento, ma dove abbiamo già sentito il nome LFP? Beh se seguite con attenzione le nostre pagine sapete che le batterie LFP vengono usate da tempo da Tesla a bordo della Model 3 Standard Range di fattura cinese.

Si tratta di batterie versatili ed economiche che soffrono un po' il freddo (le Tesla LFP soffrono gravemente il freddo?) ma possono essere ricaricate sempre al 100%, anzi è consigliato farlo, a differenza delle normali batterie agli ioni di litio che preferiscono fermarsi all'80% per l'uso quotidiano (Tesla consiglia di caricare le batterie LFP sempre al 100%).

Queste le parole di Ford in merito: "Stiamo lavorando su batterie LFP da un po' di tempo, potrebbero essere un'opportunità per muoverci più velocemente con la nostra prima generazione di veicoli elettrici". È dunque possibile che le nuove batterie arrivino a bordo di Ford Mustang Mach-E, Ford E-Transit e Ford F-150 Lightning. Come Tesla, è probabile che Ford utilizzi queste batterie per i modelli Standard Range, pensiamo soprattutto all'E-Transit (il nostro primo contatto con il Ford E-Transit elettrico) e al F-150 Lightning. Fra i vantaggi di queste batterie: sono più economiche da produrre e sono più rispettose dell'ambiente, non necessitano infatti di cobalto e nichel, sono molto sicure e hanno una lunga vita, cioè perdono molto lentamente la loro capacità con il passare del tempo e delle ricarich..

FONTE: InsideEVs
Quanto è interessante?
1