Dalle flatulenze al camion dei gelati: le Tesla riproducono adesso suoni esterni

Dalle flatulenze al camion dei gelati: le Tesla riproducono adesso suoni esterni
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Elon Musk è di sicuro un serio professionista, un padre amorevole, un imprenditore scaltro. Allo stesso tempo però è un inguaribile burlone: con un nuovo aggiornamento le auto Tesla possono ora riprodurre suoni all’esterno, tramite lo speaker installato nel pianale.

Perché abbiamo collegato la notizia alle burle? Beh è presto detto. Tesla ha installato sulle sue auto più recenti uno speaker esterno per mettersi in regola con le normative attuali, che prevedono l’obbligo per le elettriche di emettere suoni quando procedono a meno di 30 km/h, così che i pedoni possano facilmente rilevarle (il silenzio totale infatti può essere molto pericoloso in zone abitate).

Tutto in regola fin qui, ora però il produttore americano permette di utilizzare quello speaker anche in altri modi: ogni utente Tesla può adesso scegliere fra una lista di suoni predefiniti da riprodurre all’esterno, in cui troviamo anche le flatulenze e la tipica musica dei camioncini dei gelati che girano regolarmente negli USA nei mesi più caldi.

A oggi sono cinque i suoni che è possibile riprodurre all’esterno schiacciando semplicemente il clacson, ma soltanto quando la vettura è impostata in modalità Park ed è ferma. Quando ripartiamo, torna il tradizionale clacson, chissà però che in futuro non si possa davvero modificare il suono del clacson anche in marcia, almeno negli USA non ci sono regole restrittive sui suoni che è possibile utilizzare...

Quanto è interessante?
2